Istat: cresce la produzione industriale con un +1,9% su base annua

1' di lettura

L’Istituto nazionale di statistica registra un +1% rispetto al mese precedente. In espansione il settore dell’auto con un +8,5% tendenziale. Diminuzioni per prodotti farmaceutici, computer, orologi e abbigliamento

A febbraio 2017 cresce la produzione industriale, sia rispetto al mese precedente che allo stesso periodo del 2016. Lo riporta l’Istat, che sottolinea una crescita tendenziale dell’1,9% nei dati corretti per gli effetti di calendario, mentre nei dati grezzi si registra un calo a causa della differenza dei giorni lavorati, uno in meno. Buone le cifre del settore degli autoveicoli, che registra un +8,5% su base annua.

 

I dati su base mensile - Secondo l’Istituto nazionale di statistica, rispetto a gennaio 2017 la produzione industriale è cresciuta dell'1%, con un balzo in avanti dopo il risultato negativo di inizio anno. Sul mese risultano in espansione i beni strumentali (+2,9%) e i beni intermedi (+2,2%), mentre diminuisce la produzione nell'energia (-6,2%) e nei beni di consumo (-0,2%). La produzione di autoveicoli, nella media dei primi due mesi dell’anno, registra una crescita del 4,2%.

 

I numeri rispetto al 2016 - I dati su base annua registrano un "significativo aumento nel comparto dell'energia (+7%) e, in misura più limitata, nel comparto dei beni intermedi (+2,4%). Segnano invece delle diminuzioni i beni strumentali (-1,5%) e i beni di consumo (-1,1%)". In particolare, il settore energia elettrica, gas, vapore ed aria ha registrato un +10,9%, quello della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati un +4,5% e l’attività estrattiva un +4%. Le diminuzioni maggiori, invece, si registrano nei settori della produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (-5,8%), della fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (-5,4%) e delle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-5%).

Leggi tutto