Corteo anti-Salvini a Napoli: petardi e sassi contro la polizia. FOTO

Disordini alla manifestazione contro il leader leghista, che interviene negli spazi della Mostra d'Oltremare- Sei fermati. dopo un provvedimento del prefetto. Il sindaco De Magistris: "Autorizzazione è fatto grave" (VIDEO). La replica: "E' scandaloso che sia lui a decidere chi può o non può venire a Napoli". LA GALLERY - VIDEO - DIRETTA

  • Scontri tra forze dell'ordine e manifestanti anti Salvini nei pressi della Mostra d'Oltremare di Napoli, dove si è svolta una convention con il leader della Lega - Guarda il video
  • Sassi e molotov contro la polizia sono stati lanciati da parte di giovani incappucciati - Sassi contro la polizia: video
  • Gli agenti in assetto anti-sommossa hanno risposto con i lacrimogeni e con una carica - Guarda il video
  • I commercianti hanno abbassato le saracinesche con la gente, terrorizzati i passanti che si trovavano nella zona - Video
  • Sei persone sono state fermate perché ritenute coinvolte negli scontri - Il fermo di un manifestante. Video
  • Nell'area della protesta sono state distrutte autovetture, incendiati e ribaltati in strada i cassonetti dei rifiuti, divelti segnali stradali mentre sono comparse scritte contro la Polizia e contro il fascismo
  • Agenti in assetto anti-sommossa presidiano l'ingresso di Viale Kennedy e le altre vie laterali che portano alla Mostra d'Oltremare a Napoli dove è in programma il comizio del leader della Lega Matteo Salvini
  • Salvini è intervenutoa una convention al Palacongressi Mostra d'Oltremare dopo che un provvedimento del prefetto ha ordinato l'apertura della sala per permettere l'appuntamento - Il provvedimento del prefetto
  • Prima del provvedimento del prefetto, la sede del Palacongressi aveva deciso di rescindere il contratto in seguito alle contestazioni e all'occupazione di alcuni dimostranti dei centri sociali - De Magistirs: "Autorizzazione è fatto grave"
  • Contro la presenza del leader leghista si è espresso anche il sindaco De Magistris. "E' scandaloso che un ex magistrato sfortunatamente sindaco, spero ancora per poco, si permetta di decidere chi può e chi non può venire a Napoli" ha replicato Salvini - Le proteste