Livorno, uomo uccide la ex moglie e poi si suicida

I carabinieri all'esterno della palazzina dove un uomo ha ucciso la ex moglie (foto Ansa)
2' di lettura

I carabinieri in mattinata hanno ritrovato i due cadaveri in uno studio dentistico della città toscana. L'ipotesi degli investigatori è quella di un omicidio-suicidio: l'uomo avrebbe prima accoltellato la donna e poi si sarebbe tolto la vita

Avrebbe ucciso la ex moglie con un'arma da taglio poi si sarebbe tolto la vita. L’ipotesi di un omicidio-suicidio è la pista principale che gli investigatori stanno seguendo dopo che i carabinieri hanno ritrovato due cadaveri in uno studio a Livorno. La scoperta dei due corpi senza vita è stata fatta questa mattina e gli inquirenti sono al lavoro per appurare la dinamica.

La probabile dinamica

La donna aveva 45 anni ed era madre di due figli piccoli. Il suo ex marito l’avrebbe raggiunta nello studio dentistico del centro di Livorno dove lei lavorava come assistente e dove questa mattina si trovava da sola. Dopo averla uccisa, l’uomo si sarebbe tolto a sua volta la vita nel bagno dello studio, probabilmente con lo stesso coltello. 

I corpi ritrovati dal compagno della donna

A trovare il corpo della donna ormai privo di vita è stato il suo attuale compagno che era andato a cercarla perché non rispondeva al telefono. Arrivato nello studio dentistico è riuscito a entrare insieme ad un amico e l'ha trovata morta. Poi sono intervenuti i carabinieri che si sono accorti che la porta del bagno dello studio era chiusa dall'interno con la luce accesa. Aperta la porta hanno trovato il secondo cadavere che il compagno ha riconosciuto come l' ex marito.

Data ultima modifica 13 febbraio 2018 ore 14:14

Leggi tutto
Prossimo articolo