Pestaggio in un pub, latitante di estrema destra estradato da Londra

1' di lettura

Eseguito il mandato di arresto europeo per Adam Alexander Mossa. Il neofascista era stato condannato a 8 anni di carcere per lesioni gravissime nei confronti di un ragazzo che a seguito dell'aggressione ha perso l'uso di un occhio

Il latitante Adam Alexander Mossa, arrestato il 25 novembre dello scorso anno dalla polizia del Regno Unito, è stato estradato in Italia.

Condanna per lesioni gravissive

Condannato a 8 anni di carcere per lesioni gravissime, l'esponente di spicco dell'estremismo di destra di Lucca, simpatizzante di Forza Nuova, era già stato arrestato nel 2007 in esecuzione di un ordine di custodia cautelare per ripetuti episodi di violenza ed illegalità commessi in ambito sportivo, nonché sottoposto al DASPO nel 2009.

Trasferimento a Rebibbia

Quest’ultimo episodio fa riferimento a fatti accaduti nel maggio del 2010: insieme ad altri due estremisti armati di coltello e tirapugni, Mossa era stato protagonista di un violento scontro con i clienti di un pub terminato con il grave ferimento di un ragazzo che, a seguito dell'aggressione, aveva perso l'uso di un occhio dopo essere stato colpito da un bicchiere lanciato proprio da Mossa. L'ex latitante è stato portato alla casa circondariale di Rebibbia.

Leggi tutto
Prossimo articolo