Sospetta intossicazione per invitati a un matrimonio ad Asti: un morto

Un'ambulanza in un'immagine d'archivio (LaPresse)
2' di lettura

È accaduto lo scorso 10 settembre nella provincia piemontese. I Nas hanno sequestrato il ristorante e prelevato alcuni campioni di cibo per effettuare i test: possibile causa il pesce avariato. Una trentina di presenti sono stati ricoverati, ancora 18 in ospedale

Un banchetto di nozze con un morto e una trentina ricoverati. È quanto avvenuto nell'Astigiano dove un anziano è deceduto dopo essere stato ricoverato in ospedale assieme a decine di invitati a una festa di matrimonio: 18 di loro si trovano ancora in nosocomio.

La presunta intossicazione

L'episodio è accaduto lo scorso 10 settembre, quando durante una festa di nozze diversi invitati hanno iniziato a manifestare i sintomi di un'intossicazione alimentare. Per alcuni di loro si è reso necessario l'immediato ricovero in ospedale per una terapia disintossicante. Non ce l'ha fatta, invece, uno degli invitati più anziani. Si tratta di un uomo di 70 anni deceduto nella notte del 12 settembre all'ospedale San Giovanni Bosco di Torino. Al momento è stato reso noto che sono in tutto 18 gli invitati tuttora ricoverati in diversi ospedali della provincia di Torino. L'intossicazione, secondo le prime ipotesi, potrebbe essere stata causata da un piatto di pesce avariato.

Gli sposi denunciano il ristorante

In attesa di chiarire se ci sia stata una correlazione tra il decesso dell'uomo e l'intossicazione, gli sposi hanno annunciato che ricorreranno a vie legali. La vittima “era lo zio di mio marito", ha raccontato Valentina, la neo sposa, che col marito si è rivolta ad un avvocato. "Sono stati un centinaio gli invitati che si sono sentiti male", ha aggiunto la donna. "Alcuni sono stati ricoverati in ospedale, altri si sono rivolti al medico curante che ha prescritto loro numerosi esami".

Il Nas sequestra il ristorante

Saranno ora gli esami a stabilire se ci sia una correlazione tra il decesso e l'intossicazione. L'indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Asti, ha portato i Carabinieri dei Nas di Alessandria ad avviare i primi accertamenti, sequestrando presso il ristorante alcuni campioni di cibo. Nel corso delle indagini la Procura ha disposto anche il sequestro dell'intero ristorante, dei piani di cottura e di lavoro e di alcuni scarti del pranzo nuziale. Gli accertamenti dei militari sono stati effettuati anche su cuochi e camerieri del locale. Le analisi di laboratorio sui tamponi e i prelievi di cibo effettuati dagli uomini del Nas andranno ora a chiarire le cause dell'accaduto. I titolari del ristorante, al confine con la provincia di Torino, si sarebbero mostrati collaborativi e decisi a scoprire che cosa sia successo durante il banchetto.


Leggi anche:
  • Corea del Nord minaccia Giappone e Usa: "In cenere con il nucleare"
  • Noemi Durini, il fidanzato: "Uccisa perché voleva sterminare i miei"
  • Firenze, promette figlia minorenne in sposa per 15mila euro: arrestato
  • "Adriatico invaso dalle noci di mare": l'allarme degli scienziati
  • Leggi tutto
    Prossimo articolo