Sud Italia colpito dal maltempo: nubifragi dalla Campania alla Sicilia

4' di lettura

In diversi Comuni del Salernitano slitta l'avvio dell'anno scolastico. Slavina nell'Avellinese, alberi caduti e disagi in tutto il napoletano. Violente piogge e venti anche a Caserta, Palermo e Catania

Il maltempo è arrivato al Sud. Particolarmente colpite le zone del Salernitano, dell’Avellinese e del Casertano. Ma si registrano disagi anche nell’area di Palermo e Catania, con violenti nubifragi e acquazzoni (IL METEO).

Allagamenti nel Salernitano

Nella mattinata dell'11 settembre, violente perturbazioni si sono abbattute sulla zona di Salerno. Ad essere più colpite sono le aree dell'agro sarnese nocerino e il territorio della costiera amalfitana. I Vigili del fuoco sono impegnati in queste ore tra Scafati e Angri, dove si registrano numerosi allagamenti, con garage e scantinati invasi dall'acqua. Proprio in questa zona i soccorsi sono dovuti intervenire per trarre in salvo alcuni automobilisti rimasti bloccati nelle loro auto. Mentre tra Tramonti e Ravello si è registrato uno smottamento. Il maltempo ha influito anche sull’avvio dell’anno scolastico che è slittato in diversi comuni del Salernitano: nel capoluogo, a Sarno, a Pontecagnano Faiano, a Minori e Maiori. Il 10 settembre, il sindaco di Cava de' Tirreni, con un'ordinanza, aveva disposto l'evacuazione di sedici famiglie di San Felice ed era stato allestito un ricovero provvisorio nel plesso della scuola media Balzico, per accogliere le persone.

Riaperta la ex Salerno-Reggio Calabria

È tornata invece alla normalità la circolazione dell'autostrada A2 "del Mediterraneo" (ex A3 Salerno-Reggio Calabria) dove, a causa delle forti piogge che hanno provocato smottamenti e riversato fango e detriti sulla carreggiata, era stato provvisoriamente chiuso al traffico il tratto nord compreso tra gli svincoli di Bagnara e Scilla, in provincia di Reggio Calabria. A Catanzaro, intanto, dopo le abbondanti precipitazioni che si sono abbattute sul capoluogo calabrese fin dalla mattinata sono già operative le Unità tecniche mobili del settore Gestione del territorio e le pattuglie della Polizia locale, soprattutto nell'area di Janò, e nella zona porto di Catanzaro Lido dove si registrano allagamenti.

Perturbazioni ad Avellino e Napoli

Forti piogge anche nella zona di Avellino dove ci sono scantinati allagati da pietre e fango, tra Montoro e Forino, a causa di una slavina che è scesa dalla parte della montagna interessata quest'estate dagli incendi. I vigili del fuoco sono impegnati a liberare i locali della zona e a rimuovere i tanti alberi e rami caduti a causa del forte vento. Disagi anche nel capoluogo irpino, dove ci sono rami spezzati caduti sulle strade e cantine allagate. Numerosi gli interventi anche nelle abitazioni per infiltrazioni d'acqua, ma non ci sarebbero feriti. Interessata dal maltempo anche Napoli, per via delle numerose chiamate di soccorso provenienti da tutta la zona. Si registrano allagamenti soprattutto a Torre Annunziata e nella zona di Giugliano in Campania, con l'acqua che ha invaso abitazioni e negozi.

 

Caserta, grandine e crolli

Nella notte tra il 10 e 11, anche Caserta è stata colpita dalle perturbazioni. Un violento nubifragio, poco prima delle 2, ha interessato Marcianise, con una seconda forte precipitazione a distanza di mezz'ora. I danni sono rilevanti, secondo la prima stima del sindaco, Antonello Velardi. La bomba d'acqua, con grandine, secondo il primo cittadino, ha danneggiato centinaia di vetture, così come diverse coperture di abitazioni. Crollato anche un muro di contenimento della rete ferroviaria, ma i binari sono stati subito liberati. Mentre l’impalcatura delle luminarie del Duomo è caduta e ha danneggiato alcune auto. 

Nubifragi su Palermo e Catania

Le perturbazioni si sono spostate anche in Sicilia, nella zona di Palermo. Nella città si è registrato un nubifragio a cui sono seguiti diversi allagamenti e decine di alberi sono stati divelti dal vento. Due voli Ryanair, il Palermo-Roma delle 6:25 e il Palermo-Verona delle 6:30, sono stati annullati. Allagamenti e disagi anche nei paesi della fascia orientale del capoluogo, da Altavilla Milicia a Cefalù. Maltempo anche su Catania, dove un acquazzone accompagnato da violente raffiche di vento ha allagato numerose strade e provocato danni al sistema viario a sud della città e nella zona industriale. Un albero è caduto nei pressi dello svincolo Paesi etnei della tangenziale, creando problemi al traffico. I torrenti, secondo i rilevamenti della Protezione civile del Comune, hanno retto, anche se i livelli sono alti.


Leggi anche:
  • Firenze, carabiniere accusato di stupro: "Mi sono fatto trascinare"
  • Terremoto, scossa di magnitudo 3.9 nell'Aquilano. Scuole chiuse
  • Maltempo, Livorno: continuano le ricerche dei due dispersi
  • L’uragano Irma arriva in Florida. Il governatore: "Pregate per noi"
  • Data ultima modifica 11 settembre 2017 ore 12:30

    Leggi tutto
    Prossimo articolo