Metà di affitti estivi è irregolare. Scovate "case-pollaio" in Salento

Su 811 controlli effettuati dalla Guardia di Finanza sono emerse irregolarità in 450 casi
1' di lettura

Avviati dall’1 luglio i controlli straordinari delle Fiamme Gialle sulle seconde e terze abitazioni nelle località di vacanza. Record di infrazioni a Gallipoli

Dagli 811 controlli effettuati dalla Guardia di Finanza in tutta Italia sono emerse irregolarità in un caso su due, 450 in totale, e di queste 370 hanno riguardato affitti in nero. Le Fiamme Gialle sono al lavoro dall’1 luglio per monitorare i proprietari di seconde e terze case che affittano nelle località di vacanza più in voga.

Il caso del Salento

In particolare in Puglia, nella zona del Salento, gli agenti hanno scoperto delle case “pollaio”, senza i minimi requisiti igienico-sanitari e riempite con un numero eccessivo di inquilini tra i 16 e i 28 anni. La maggior parte delle abitazioni non in regola sono state scoperte a Gallipoli, una delle mete più gettonate tra i giovani, dove n un caso era stato affittato anche un deposito con un piccolo bagno, senza finestre né impianto di areazione.

Leggi tutto
Prossimo articolo