Ancora maltempo al Nord. Ferragosto all’insegna del sole

3' di lettura

Allerta per un vortice nordatlantico tra Francia, Germania e Italia. Da domani temperature in calo in tutta la Penisola. Cieli sereni a Ferragosto con il termometro in lieve rialzo ma con valori nella norma. Nella notte è arrivata la neve in Val d’Aosta (LE PREVISIONI)

È ancora allarme maltempo nel Nord Italia dove rimane l’allerta gialla su molte regioni, non in Lombardia e Veneto, dove il livello è arancione. L’attenzione si sposta anche su Campania, Calabria e Sicilia, colpite da venti di burrasca che potrebbero generare alcune mareggiate. L'anticiclone nordafricano Lucifero, in ogni caso, si sta ritirando e le temperature sono in discesa. L’instabilità durerà su tutto il Paese fino a domenica, anticipando un Ferragosto all’insegna del sole.

Le previsioni per oggi e domani

Calo delle temperature quindi oggi a causa di un vortice instabile nordatlantico tra la Francia, il Sud della Germania e il Nord Italia, che porterà rovesci e temporali diffusi sulle nostre regioni settentrionali e un cambio di circolazione anche sulle zone centrali e fino alla Campania. Il caldo resiste ancora solo all’estremo Sud dove, però, già domani arriveranno le correnti più fresche anche con un rinforzo dei venti di Maestrale.

Il meteo di Ferragosto

Ferragosto sarà all’insegna del sole su tutta la Penisola, con l’eccezione di qualche precipitazione sulle Alpi occidentali. Al Sud ci sarà qualche piovasco residuo domenica sulla Puglia e poi bel tempo sia lunedì 14 che martedì 15 agosto. E dopo l’ondata di caldo dei giorni scorsi, a Ferragosto le temperature cresceranno di nuovo ma rimarranno su valori nella norma.

Ancora temporali in Trentino Alto Adige

Intanto nella notte nuovi temporali hanno colpito il Trentino Alto Adige e in particolare la provincia di Trento, la cui giunta sta formalizzando la richiesta a Roma per lo stato di calamità. I danni, ancora in corso di quantificazione, vengono considerati "molto ingenti" soprattutto ai frutteti. Le forti piogge di ieri avevano già causato smottamenti, frane, l'allagamento di scantinati e il crollo di alberi e in Val d'Ampola, nella zona di Storo, una famiglia era rimasta intrappolata nel proprio appartamento, circondato dall'acqua esondata da un rio vicino. Diversi i disagi alla circolazione con alcune chiusure temporanee sulla strada statale 51 tra Dobbiaco ed il Lago di Dobbiaco, mentre restano sbarrate la statale 48 bis del Passo Tre Croci tra Cortina d'Ampezzo e Passo Tre Croci e la provinciale 98 tra Terlano e Meltina.

La neve in Val d’Aosta

In Valle d’Aosta invece è arrivata la neve con una perturbazione di lieve entità sopra i 2.000-2.500 metri. Ma secondo l'ufficio meteorologico regionale il tempo volgerà al bello già da domani, con sole e temperature in rialzo.

Jesolo, il nubifragio che ha colpito il campeggio

Leggi tutto
Prossimo articolo