Incendi, Italia prima in Europa per numero di roghi

2' di lettura

I dati in una mappa del Centro di coordinamento europeo per la risposta all'emergenza. Da inizio maggio al 27 luglio scorso, le fiamme hanno colpito il nostro Paese 371 volte. La nazione con la maggiore estensione di superficie bruciata è il Portogallo 

L’estate 2017 vede l’Italia detenere il primato in Europa per il numero di incendi boschivi. Si tratta di 371 roghi, con 72.039 ettari andati in fumo. Mentre, per estensione di territorio bruciato, il nostro Paese è secondo solo al Portogallo che ha 115.323 di ettari mangiati dal fuoco.

La mappa europea degli incendi

I dati emergono da una mappa che prende in considerazione la situazione dallo scorso maggio al 27 luglio e che è stata realizzata dal Centro di coordinamento per la risposta all'emergenza della Commissione europea. Consultando la mappa si vede anche la situazione nelle altre nazioni dell’Europa meridionale: in Spagna, per esempio, i roghi sono stati 43, per 19.666 ettari inceneriti, mentre in Francia 22, per 9.585 ettari bruciati. Il Portogallo si ferma a un totale di 42 roghi.

Qui il tweet che mostra la mappa

Incendi estivi in Italia: aumento del 81,5% rispetto a 2016

Se i dati a livello europeo lanciano l’allarme, anche quelli italiani mostrano una situazione di crisi, con incendi che si propagano da Nord a Sud. Elevata criticità in Sicilia, dove sono 39 i roghi attivi. Secondo le stime, tra il 15 giugno e il 5 agosto 2017, gli interventi dei Vigili del fuoco sono stati l’81,5% in più rispetto a quelli dell’anno precedente.

Leggi tutto
Prossimo articolo