Caldo record sull'Italia: bollino rosso in 26 città

5' di lettura

I termometri raggiungono in giornata il picco di calore, ma le temperature dovrebbero restare altissime fino all'inizio della prossima settimana. Record in Campania, a Grazzanise, con 54 gradi percepiti. Emergenza siccità in 11 regioni. METEO

Ondata di caldo record sull’Italia (PREVISIONI). Oggi, giovedì 3 agosto, sono 26 i capoluoghi da bollino rosso: praticamente tutte le grandi città tranne Genova. Dopo il picco di oggi, le temperature dovrebbero rimanere altissime fino all'inizio della prossima settimana. In molti casi, avvertono i meteorologi, verranno ancora superati record storici per il mese di agosto. In particolare al Centro-Sud, con il termometro oltre i 42 gradi, e in Sardegna. Ieri nell’Isola le temperature sono state roventi: 43 gradi a Ottana (Nuoro), 42 a Chiaramonti (in provincia di Sassari), 41 a Dorgali e Oliena (nel Nuorese). Afa anche nelle città della Penisola. Alcuni esempi: Orvieto, oltre 44 gradi, Roma 40 gradi, Milano 35, Campobasso 36. Con le temperature percepite di gran lunga superiori, come nel caso di Grazzanise, in Campania, dove si è raggiunto il picco dei 54 gradi. 

Temperature record

L’ondata di caldo, la quinta quest'anno, quindi non accenna a diminuire e ha già segnato alcuni record. Ad Alghero, con 42 gradi, è stato battuto quello di 40,4 gradi dell'agosto del 2003. A Firenze sono stati raggiunti ieri i 41,3 gradi, temperatura mai raggiunta prima d'ora nel capoluogo toscano. Record assoluti sono stati battuti anche a Perugia (40 gradi) e L'Aquila (38 gradi, temperatura estrema per una città a 700 metri sul livello del mare). Nuovo record anche a Potenza: 37 gradi.

Nord Italia, in Lombardia sale livello ozono

Forti disagi al Nord. In Lombardia, con le temperature torride degli ultimi giorni, è salito il livello dell’ozono che ha superato la soglia d’allerta e in alcuni casi, anche quella d’allarme. L’Arpa ha così invitato le persone che abitano nelle zone più colpite dal fenomeno a ridurre le attività all’aperto nelle ore più calde. In Venteo, invece, continua a essere presente l’afa con massime di 37 gradi. Mentre in Trentino, in tutti i rifugi della Sat, stanno venendo istallati cartelli in quattro lingue che invitano gli escursionisti a usare con parsimonia l’acqua. A Torino istituiti due numeri per assistere gli anziani in difficoltà per l'afa. Centinaia le telefonate raccolte degli operatori.

 

Il piano caldo del Comune di Torino

La situazione in Puglia e i danni nel settore alimentare

Avvolta dall’ondata di caldo anche la Puglia, con picchi di 44 gradi e un incendio a Mattinata (Foggia) dove sono intervenuti i soccorsi per spegnere il fuoco. Le temperature si abbassano sulle coste. Allertati i servizi sanitari del Comune di Bari dove l"'emergenza caldo" si estenderà almeno fino al 4 agosto. Il caldo e la siccità, inoltre, continuano a colpire i prodotti della dieta mediterranea, come fa sapere Coldiretti. Due miliardi di perdite alle coltivazioni e agli allevamenti. La raccolta del pomodoro da sugo, per esempio, è stimata al -12%, rispetto al 2016. Bollino rosso anche per le stalle marchigiane che subiranno un ulteriore calo nella produzione di latte e formaggi.

 

Caldo e siccità, a Bari toccati i 40 gradi

Aumentano le richieste al pronto soccorso

Le temperature altissime stanno provocando anche disagi e malesseri nella popolazione, sopratutto ad anziani e bambini. "In questo periodo di caldo torrido – ha detto Maria Pia Ruggieri, presidente nazionale della Società Italiana di Medicina di emergenza e urgenza (Simeu) – nei pronto soccorso italiani si sta registrando in media il 10 per cento di accessi in più, soprattutto in grandi città metropolitane, dove si arriva anche a picchi di aumento del 15 per cento rispetto ai 20 milioni di accessi annui". Stress da caldo anche per gli animali nelle case, nei pascoli, negli alveari, nei pollai e nelle stalle.  

L’emergenza siccità

Al caldo record è legata anche l’emergenza siccità, che interessa tutto il Paese. Al momento sono undici, ha annunciato a Montecitorio il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, le Regioni che si apprestano a richiedere lo stato di calamità a seguito delle eccezionali avversità atmosferiche, con piogge assenti da mesi e terreni agricoli a secco: Emilia Romagna, Veneto, Toscana, Marche, Lazio, Molise, Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna e Provincia autonoma di Trento).

CALDO E SICCITA': TUTTI I VIDEO
Guarda tutti i video

Leggi anche:
  • Ddl concorrenza è legge: da Rc Auto ai call center, ecco cosa cambia
  • Due pescherecci di Mazara del Vallo assaltati tra Libia e Tunisia
  • Obesità, ecco come il cervello “ordina” al corpo di bruciare i grassi
  • Auguri Charlotte Casiraghi, 31 anni all'insegna dell'eleganza. FOTO
  • Leggi tutto
    Prossimo articolo