Incendi, 4 piromani fermati nel Viterbese. Uno arrestato a Messina

2' di lettura

I carabinieri hanno sorpreso quattro giovani mentre appiccavano un rogo a Montalto di Castro: un 21enne è in arresto, denunciati i 3 amici 16enni. “È stata una bravata”, hanno detto. In arresto anche un 28enne catturato in flagrante a bruciare sterpaglie in Sicilia

Piromani in azioni in diverse parti d’Italia. Quattro ragazzi sono stati sorpresi dai carabinieri mentre davano fuoco a un bosco di pini e cerri lungo la strada provinciale litoranea a Montalto di Castro, in provincia di Viterbo. I militari, allertati dal fumo proveniente dalla vegetazione, hanno trovato quattro amici, un 21enne e tre 16enni, tutti provenienti da Roma, mentre davano alle fiamme il terzo rogo dopo averne appiccato altri due a poca distanza. "È stata una bravata”, si sono giustificati i giovani.

Fiamme spente dai vigili

Grazie al rapido intervento dei Vigili del Fuoco e dell'antincendio della Protezione Civile locale, le fiamme sono state immediatamente arginate e spente ma avevano già danneggiato 250 metri quadri di macchia mediterranea interessando anche alberi di alto fusto. I carabinieri hanno acquisito elementi certi sulle responsabilità dei quattro ragazzi. Il maggiorenne è stato arrestato mentre i tre 16enni sono stati deferiti alla Procura di Roma, tutti per il reato di incendio doloso. Le indagini dei carabinieri proseguono per accertare l'eventuale presenza in zona dei quattro amici, in concomitanza degli incendi che si sono verificati nei giorni scorsi.

Incendiario arrestato in flagrante nel messinese 

Un altro piromane è stato fermato in Sicilia. Un uomo di 28 anni è stato arrestato dai Carabinieri perché sorpreso ad appiccare un incendio ad alcune sterpaglie lungo la strada Asi, sulle colline in provincia di Messina. I militari stavano perlustrando la zona, dopo i diversi incendi sui Peloritani nei giorni scorsi, e hanno visto un bagliore. Dopo aver allertato i vigili del fuoco, si sono nascosti dietro un cespuglio e hanno sorpreso il giovane mentre si allontanava. Già domani si terrà il processo nei suoi confronti.

Leggi tutto
Prossimo articolo