Morta al luna park, si indaga per omicidio colposo. Al vaglio i video

2' di lettura

La procura di Ascoli Piceno ha aperto un’inchiesta sull’incidente avvenuto su una giostra a San Benedetto del Tronto costato la vita alla 27enne Francesca Galazzo. Si cercano filmati amatoriali utili a ricostruire la dinamica

La Procura di Ascoli Piceno indaga per omicidio colposo a carico di ignoti per fare luce sulla morte di Francesca Galazzo, la giovane mamma 27enne precipitata nel vuoto da una capsula gravitazionale in un Luna Park a San Benedetto del Tronto.

Si cercano video amatoriali

L'amica della ragazza, salita con lei sull'attrazione, ha riferito alla polizia che, mentre Francesca tentava di tirare indietro una gamba scivolata all'esterno della capsula, il rollbar appoggiato al petto si sarebbe aperto. La magistratura disporrà una consulenza tecnica sul macchinario, subito sequestrato. Gli investigatori intanto stanno anche cercando di recuperare eventuali filmati amatoriali utili a ricostruire la dinamica dell’incidente.

Si attende autopsia

La famiglia non crede all'ipotesi che Francesca, presa dal panico, si sia sganciata da sola, visto che il rollbar e la cintura di sicurezza non lo consentivano con la giostra in movimento. "Non dite che è andata nel panico perché mia figlia non era certamente il tipo", ha detto la madre fra le lacrime. Entro martedì verrà eseguita l'autopsia sul corpo di Francesca, poi potranno essere celebrati i funerali.

Leggi tutto
Prossimo articolo