Ancora incendi in Toscana, Lazio, Sardegna e Campania

3' di lettura

A Capalbio, nel grossetano, a causa dei roghi divampati in una pineta sono stati evacuati due campeggi e un stabilimento balneare. Roghi anche a Civitavecchia, a Olbia e a Torre del Greco. Zingaretti: "Chiediamo lo stato di calamità"

Domenica di fuoco dalla Toscana alla Campania, per una lunga serie di incendi mentre in Calabria l'alluvione dopo la lunga siccità ha causato frane e smottamenti nel reggino. La situazione più drammatica in Toscana: a Capalbio, nel grossetano, a causa dei roghi divampati in una pineta sono stati evacuati due campeggi e lo stabilimento balneare dei Vip, "L'ultima spiaggia", con il traffico lungo la via Aurelia che e' stato interrotto. Il sindaco, Luigi Bellumori, ha spiegato che il forte vento ha spinto le fiamme lungo il canale del Chiarone e che poi, saltata la ferrovia, hanno attaccato la pineta e lambito la linea ferroviaria Tirrenica, anch'essa interrotta per un'ora e mezza.

Roghi all'isola d'Elba

Un altro vasto incendio è divampato all'Isola d'Elba, a Marina di Campo, in una zona a macchia mista con una pineta. Nel Senese il vento ha ridato vigore a un incendio a Piancastagnaio, sul monte Amiata, dove una settimana fa un vasto rogo aveva già mandato in fumo 570 ettari. Un altro incendio ha lambito un agriturismo nei boschi sopra Montale, in provincia di Pistoia. Colpita anche la Versilia: a Marina di Torre del Lago, è bruciato un ristorante in legno tra il lungomare e la pineta. A Volterra un rogo ha distrutto le serre non utilizzate dell'Istituto per il sostentamento del clero della diocesi, mandando in fumo otto ettari di terreno.

La situazione nel Lazio

Nel Lazio, roghi nella campagna alla periferia di Civitavecchia e ad Anguillara a ridosso di una comunità per disabili. "Anche oggi 10 elicotteri regionali in volo, centinaia di vigili del fuoco e volontari protezione civile in campo" "chiederemo lo stato di emergenza al Governo" ha fatto sapere il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Ancora emergenza nell'area vesuviana

A Olbia, in Sardegna, è stata evacuata una casa in un quartiere meridionale minacciato dalle fiamme.  In Campania non è ancora rientrata l'emergenza nell'area vesuviana, dove il forte vento ha alimentato nuovi roghi a Torre del Greco e a Napoli in zona Astroni. Tre i Canadair impegnati con il rogo più grave a Torre del Greco, in zona Montedoro. I forti venti settentrionali a tratti hanno impedito agli elicotteri di alzarsi in volo.

Maltempo in Calabria

In Calabria, a funestare la domenica sono state le piogge torrenziali che hanno causato frane, allagamenti e fulmini nel reggino. I comuni più colpiti sono Scilla, dove in un'ora sono caduti 100 millilitri di pioggia e le strade sono state invase dal fango, e Bagnara Calabra. Disagi anche a Campo Calabro Fiumara, Motta San Giovanni, San Roberto, Reggio Calabria e Villa San Giovanni.

Leggi tutto