Milano, 18enne ucciso con un colpo di cacciavite al torace

1' di lettura

Rissa fuori da un bar in piazza Tirana. La vittima, di origini egiziane, è morta dopo l’arrivo all’ospedale San Paolo. L’aggressore, 52enne egiziano, è stato fermato dai Carabinieri

Un ragazzo di 18 anni, di origine egiziana, è stato ucciso nella tarda serata di sabato 8 luglio durante una lite fuori da un bar in piazza Tirana a Milano, davanti a un bar all'incrocio con via Inganni (MAPPA). E’ stato ferito a morte con un cacciavite che lo ha colpito al torace e ha raggiunto il cuore. L’aggressore, già fermato dai carabinieri, sarebbe un 52enne di origine marocchina; dopo aver ucciso il ragazzo avrebbe rischiato il linciaggio da parte della folla presente alla rissa.

Ucciso durante una lite

La vittima, morta poco dopo l’arrivo all’ospedale San Paolo, veniva dal Marocco e aveva solo 18 anni. Il presunto omicida ha invece 52 anni e ha passaporto egiziano; è stato fermato mentre si stava allontanando del luogo del delitto. Ancora ignote le ragioni della rissa sfociata in tragedia.

Leggi tutto
Prossimo articolo