Torino, "Appendino indagata per incidenti in piazza San Carlo"

2' di lettura

A darne notizia fonti di stampa. Si tratterebbe di un atto dovuto che probabilmente verrà notificato al primo cittadino solo alla vigilia di un interrogatorio 

La sindaca di Torino, Chiara Appendino, sarebbe indagata per gli incidenti del 3 giugno in piazza San Carlo. A riferirlo la Repubblica e la Stampa. Il primo cittadino, intanto, smentisce di aver ricevuto un avviso di garanzia. A quanto si apprende, infatti, l'iscrizione nel registro degli indagati probabilmente le verrà notificata solo alla vigilia di un interrogatorio.

Querele e denunce

La Procura da parte sua fa sapere che la sindaca non è stata iscritta su iniziativa dei magistrati nel registro degli indagati ma in caso di querele e denunce l'iscrizione "è un atto dovuto". Il procedimento a carico della sindaca non riguarda infatti il filone di inchiesta sulla morte della 38enne di Domodossola Erika Pioletti (deceduta il 15 giugno in ospedale) ma quello sul ferimento di alcuni dei presenti rimasti coinvolti negli incidenti in piazza, che hanno presentato denunce e querele contro il Comune.

Indagati per gli incidenti anche il presidente della partecipata comunale Turismo Torino Maurizio Montagnese e Danilo Bessone, responsabile del servizio di prevenzione e protezione dello stesso ente.

Data ultima modifica 29 giugno 2017 ore 00:15

Leggi tutto