Max Biaggi dimesso dall’ospedale: "Mi hanno salvato la vita"

Max Biaggi all'uscita dell'ospedale romano San Camillo, dove era ricoverato (LaPresse)
2' di lettura

Il campione di motociclismo ha lasciato il San Camillo di Roma, dove era ricoverato dal 9 giugno scorso a causa di un brutto incidente avvenuto sul circuito "Sagittario" di Latina 

"Sono felice, felice. Vado a casa". Con queste parole Max Biaggi ha salutato i cronisti che lo attendevano fuori dall’ospedale romano San Camillo, dal quale è stato dimesso il 27 giugno. Il pilota romano, sei volte campione del mondo di motociclismo, ci era entrato in condizioni critiche lo scorso 9 giugno per un incidente avvenuto sul circuito Sagittario di Latina, dove si allenava.

Dubbi sul ritorno in pista

Uscito dall’ospedale Biaggi ha voluto ringraziare tutta l'equipe del Centro di rianimazione "che mi ha accudito e il professore Cardillo che mi ha operato e in pratica mi ha salvato anche la vita e non è da poco. Oggi è una bella giornata e sono felice". A chi gli chiedeva se dopo questo brutto incidente avesse intenzione di tornare in pista, il pilota romano ha risposto: "Non ci ho ancora pensato. Magari, magari no! Vedremo, l'importante è guarire". Poi rivolgendosi alla compagna, la cantante Bianca Atzei, ha aggiunto scherzando: "È preoccupata perché ho detto così". Parlando di un possibile ritiro, il padre di Biaggi nei giorni scorsi aveva dichiarato: "Sarebbe ora di smettere di fare gare"

Tifosi straordinari

In questi lunghi giorni "in cui non mi potevo muovere ed ero sul letto della Rianimazione – ha detto Biaggi - i tifosi sono stati fantastici, non mi hanno fatto sentire solo". Fin dalle prime ore dopo l’incidente, infatti, sono stati numerosissimi i messaggi di vicinanza che il pilota romano ha ricevuto, e non solo dal mondo dello sport. Gesti molto apprezzati anche dalla compagna Bianca Atzei che ha dichiarato: "Direi che mi sono abbastanza spaventata, però adesso c'è la ripresa. Grazie a tutti per l'affetto con tutto il nostro cuore".

L’incidente

Biaggi, quattro volte campione del mondo nella classe 250 (consecutivamente dal 1994 al 1997) e due volte campione mondiale di Superbike (2010 e 2012), lo scorso 9 giugno stava compiendo un giro di prova sulla pista "Sagittario" a Latina quandoha perso il controllo della sua moto. Il pilota romano si stava allenando per gli Internazionali di Supermoto nella classe Onroad, per i quali sarebbe dovuto tornare in pista lo scorso 11 giugno. Subito dopo l’incidente Biaggi era stato trasportato in eliambulanza a Roma. Inizialmente si era pensato solo a delle costole rotte ma il quadro clinico è ben presto peggiorato e sono stati necessari due interventi chirurgici e un periodo in rianimazione per rimettere in sesto il campione romano. 

Leggi tutto