Migranti, 1200 in arrivo a Messina: 8500 persone soccorse in 3 giorni

2' di lettura

La nave militare Phanter ha messo in salvo 1267 persone, altri 1181 sono sbarcati a Catania. Da venerdì a domenica sono più di 8mila coloro che hanno tentato la traversata del Mediterraneo e sono stati recuperati in mare dalle imbarcazioni di salvataggio

Più di ottomila persone sono state salvate nel mar Mediterraneo negli ultimi tre giorni. Oltre 1200 sono in arrivo a Messina, più di mille sono sbarcati in mattina a Catania. Il molo Marconi di Messina accoglie 1267 persone salvate in diverse operazioni di recupero e imbarcate sulla nave militare Phanter. Tra loro anche numerosi minori non accompagnati.

Sbarchi a Catania e Porto Empedocle

La nave tedesca Rhein ha invece fatto sbarcare a Catania 1181 migranti recuperati nel Canale di Sicilia. Sempre in mattinata sono arrivati a Porto Empedocle 451 superstiti di traversate nel Mediterraneo. I migranti sono giunti a bordo della nave della Marina Militare "Chimera".

Più di 8000 persone salvate in tre giorni

Nella notte tra domenica e lunedì le condizioni meteorologiche sono peggiorate. Il mare molto mosso ha temporaneamente fermato l'esodo di migranti dalla Libia verso l'Italia, che nel fine settimana è stato particolarmente intenso. Da venerdì a domenica le unità navali impegnate nel Mediterraneo centrale hanno tratto in salvo 8500 persone: 2000 sono i migranti salvati venerdì, 4500 sabato e altri 2000 nella domenica di Pasqua. Tra coloro sbarcati in Calabria sono stati trovati segni di torture sui corpi. Nelle operazioni di recupero sono anche stati recuperati 13 cadaveri. Sette persone sono morte dopo essere finite in acqua perché un gommone si è sgonfiato. 

Leggi tutto