È morta Emma Morano, era la donna più anziana del mondo

2' di lettura

Aveva compiuto 117 anni lo scorso 29 novembre. Era nata nel 1899 a Civiasco, ma aveva trascorso gli ultimi decenni a Pallanza, una frazione di Verbania. Nel corso della sua vita, ha visto succedersi al trono tre re d’Italia, 11 papi e 12 Presidenti della Repubblica

È morta, a 117 anni, Emma Morano, la donna più anziana del mondo. Aveva festeggiato il suo ultimo compleanno lo scorso 29 novembre ed era stata la quinta persona più longeva di tutti i tempi. A dare l’annuncio della sua morte, è stata la famiglia.

Gli ultimi anni a Pallanza

Emma Morano è morta nel suo appartamento di Pallanza, la frazione di Verbania dove aveva vissuto i suoi ultimi decenni e dove era accudita da una badante. Da 25 anni la donna non usciva più dall’abitazione, ma era sempre pronta a ricevere visite di giornalisti e studiosi da tutto il mondo, che cercavano di analizare la sua longevità.

Il record di donna più anziana del mondo

Era diventata la donna più anziana del mondo nel 2016, quando un'afroamericana che deteneva il record era mancata. Quando l'avevano informata che era l'unica persona rimasta ad essere nata nel XIX secolo, si era limitata a sorridere.

 

Emma Martina Luigia Morano è nata a Civasco (Vercelli) il 29 novembre 1899. La sua dieta abituale è composta da: tre uova crude al giorno, carne tritata sciolta nel brodo e biscotti

Attraverso tre secoli

Emma Morano era nata il 29 novembre 1899 a Civiasco, un paesino nella bassa Valsesia, in provincia di Vercelli. Aveva poi vissuto a Villadossola fino ad arrivare a Verbania. Aveva perso un figlio di soli tre mesi, nel 1937, e aveva lasciato il marito violento. Da quel momento aveva sempre vissuto da sola e aveva trovato impiego come operaia tessile. Seguiva un regime alimentare e uno stile di vita semplici, ma rigorosi: sveglia presto e colazione a base di uova. Nel corso della sua vita, ha visto succedersi al trono tre re d’Italia, 11 papi e 12 Presidenti della Repubblica. Negli anni, le sono stati conferiti innumerevoli riconoscimenti, compreso un profilo Facebook creato da alcuni suoi sostenitori che oggi conta più di seimila "fan".

Leggi tutto