'Ndrangheta, blitz contro 2 clan: sequestrati beni per 84,3 milioni

Immagine d'archivio - Foto: Getty
1' di lettura

L'operazione rappresenta la conclusione di un'indagine che già negli anni scorsi aveva portato alla confisca di oltre 600 milioni di euro ai clan Morabito e Aquino

Beni sequestrati per 84,3 milioni di euro, otto società commerciali confiscate e undici persone poste sotto sorveglianza speciale. E' questo il bilancio del blitz contro le cosche della 'ndrangheta Morabito e Aquino condotto dalla Guardia di Finanza e dal servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata di Roma (Scico), sotto la direzione della Procura di Reggio Calabria. Tra i beni confiscati risultano anche noti complessi edilizi residenziali tra cui "San Rocco 1" e "Residence Vittoria" a Bianco, in provincia di Reggio Calabria, "Palm View" a Bruzzano Zeffirio (RC) e "Stignano Mare", nello stesso Comune. 

In passato sequestrati beni per oltre 600 milioni - L'operazione costituisce l'epilogo di un'articolata indagine denominata operazione Metropolis che già nel 2013 aveva portato all'esecuzione di 20 provvedimenti restrittivi personali. Proprio in seguito a questi esiti delle indagini la Direzione distrettuale antimafia aveva dato il via a ulteriori indagini per individuare beni mobili e immobili riconducibili ai clan. Le indagini condotte dalla Guardia di Finanza, che hanno preso in esame tutte le transazioni economiche e famigliari degli indagati negli ultimi 20 anni, hanno così portato alla luce gli enormi patrimoni dei quali gli affiliati potevano disporre e il cui valore era decisamente sproporzionato rispetto a quanto dichiaravano al fisco. Sempre in relazione a queste indagini già nel 2014 erano stati sequestrati beni per 419 milioni di euro e nel 2016 beni per 217 milioni di euro. 

 

Leggi tutto