Piemonte, sgominata la banda che terrorizzava i commercianti

Nell'operazione i carabinieri di Moncalieri hanno arrestato quattro persone e ne hanno denunciate altrettante (Getty Images)
1' di lettura

Da due anni i malviventi "del Touareg" colpivano gli esercizi commerciali tra Torino e Asti spaccando le vetrine e rivendendo i prodotti rubati. Almeno tredici i colpi di cui sono accusati, ma potrebbe essere più di 40

Quattro persone sono state arrestate dai Carabinieri di Moncalieri, in provincia di Torino, e altre quattro sono indagate a piede libero a vario titolo: si tratta della "Banda del Touareg", che da circa due anni metteva a segno furti in negozi della provincia torinese.

 

Spaccate con il suv – Gli indagati sono persone di etnia sinti di origine piemontese e farebbero parte di una banda criminale la cui firma era sventrare le vetrine dei negozi a bordo di un potente Suv. Secondo le ricostruzioni dei Carabinieri, il gruppo è responsabile di almeno 13 furti compiuti in 11 mesi di indagini (da ottobre 2015 ad agosto 2016), anche se i colpi effettivi potrebbero essere più di 40. I malviventi utilizzavano un'Audi A3 e un Volkswagen Touareg (da cui prende il nome della banda), ma anche diverse automobili rubate e targhe sottratte ad altre auto per rendersi irrintracciabili.

 

Furti e ricettazione – Gli indagati sono accusati a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata al furto, rapina e ricettazione. Per ricettazione è stata denunciata anche una tabaccaia della provincia torinese, che avrebbe acquistato a prezzi inferiori le sigarette rubate dalla banda, per poi rivenderle nel suo negozio.

 

Gli strumenti dei malviventi – Durante le perquisizioni dei Carabinieri, sono state sequestrate ai componenti della banda anche numerose centraline per auto (utilizzate per bypassare quelle delle macchine  rubate che venivano impiegate per i colpi), blocchi di accensione di autovetture, body computer, un registratore di cassa, un navigatore satellitare, un palanchino artigianale e indumenti vari indossati dai malviventi durante i furti.

Leggi tutto