Due evasioni dal carcere in poche ore ad Alessandria e Frosinone

Un'immagine delle carceri italiane (foto d'archivio/Fotogramma)
1' di lettura

In Piemonte un uomo ha approffittato di un guasto alle telecamere per scappare. Nel Lazio un detenuto con precedenti per associazione mafiosa è fuggito grazie a un buco in una cella, mentre un altro è stato bloccato

Due evasioni in poco meno di 24 ore ad Alessandria e Frosinone  Nel pomeriggio di ieri un detenuto di 35 anni è scappato dal carcere piemontese, dove era detenuto in regime di semilibertà. Secondo una prima ricostruzione, avrebbe approfittato di un problema tecnico alle telecamere della videosorveglianza mentre effettuava alcuni lavori di pulizia nell'area tra il muro di cinta e il parcheggio antistante al carcere. 

 

L'altra evasione a Frosinone - Nella notte, invece, un altro detenuto è evaso dal carcere di Frosinone mentre un altro non è riuscito nel proprio intento ed è stato bloccato dagli agenti di polizia penitenziaria. Secondo il segretario aggiunto Cisl Fns Massimo Costantino i due detenuti erano inseriti nel regime di alta sicurezza e sono fuggiti dal nuovo reparto scavando un buco nella cella. L'evaso è un detenuto casertano, con precedenti penali tra cui l'associazione mafiosa.

Leggi tutto