Sfregiata con l’acido, Gessica dopo l’intervento: "Ritorna il sole"

1' di lettura

La giovane sfigurata a Rimini ha affidato a Facebook un commento dall’ospedale dove ha subito la prima operazione chirurgica. “Giorni bui ma non vedo l’ora di riprendere in mano la mia vita”. L’ex fidanzato, accusato dell’aggressione, continua a proclamarsi innocente

"Due giorni difficili e bui ma oggi finalmente torna a splendere il sole sia fuori che dentro di me”. Gessica Notaro, la ragazza sfregiata con l'acido al volto a Rimini, ha affidato a Facebook un suo commento due giorni dopo il primo intervento chirurgico a cui è stata sottoposta.

 

 

Il post è stato scritto sul profilo Facebook dal suo manager Mauro Catalini. “Non vedo l'ora di riprendere in mano la mia vita. Amici, famiglia, musica e i miei tanto amati animali. Vi voglio bene, Gessica”. Questo il messaggio che arriva dall’ospedale Bufalini di Cesena dall’ex reginetta di bellezza aggredita lo scorso 10 gennaio.

 

Un messaggio anche pochi giorni fa - Alcuni giorni fa Gessica, 27 anni, per ringraziare tutti quelli che la assistono e che le fanno sentire il proprio affetto, aveva postato la foto di un cuore fatto con le mani, dove si intravedeva anche il lembo di una benda sul volto commentando con la frase: “E' dura, ma insieme a voi ce la farò, vi voglio bene". 

 

 

Dovrà subire altri interventi - Dopo un intervento chirurgico alla pelle del viso, la giovane dovrà affrontare un'operazione all'occhio sinistro, danneggiato dall'aggressione, e potrebbe essere necessario un trapianto di cornea. "Siamo in attesa degli ultimi consulti, lo capiremo nelle prossime ore", ha spiegato il suo manager.

 

Le indagini - Intanto alcune immagini dell'aggressione, riprese da una videocamera di sorveglianza, saranno visionate dagli specialisti del Ris di Parma, che andranno anche nel carcere di Forlì, dove è detenuto l’ex fidanzato (che continua a proclamarsi innocente), e all'ospedale Bufalini per una perizia antropometrica che sarà comparata con i fotogrammi della scena. 

Leggi tutto