Rapina in casa nel Bresciano, 36enne colpito alla testa: è grave

L'abitazione dove è avvenuta la rapina a Ghedi (Fotogramma)
1' di lettura

I proprietari dell'abitazione a Ghedi hanno sorpreso i ladri all'interno e sono stati aggrediti. Il giovane si trova in condizioni disperate. Ferito lievemente anche il padre. I malviventi sono in fuga

Una banda di ladri si è introdotta per una rapina in un appartamento di Ghedi, nel Bresciano. Una volta sorpresi, i malviventi hanno aggredito i proprietari di casa. Ad avere la peggio è un 36enne: le sue condizioni sono disperate.

 

La ricostruzione  - Poco prima delle 20, il figlio del proprietario dell'abitazione, di ritorno dal lavoro, è stato avvertito dai vicini della presenza di estranei in casa. Si è accorto dell'effrazione ed è entrato insieme al padre e allo zio. I tre hanno sorpreso i malviventi all'interno e ne nata è una colluttazione nella quale il 36enne è stato colpito alla testa con violenza, probabilmente con un piede di porco o un tubo.

 

Vittima in fin di vita - Trasportato d'urgenza all'ospedale di Brescia, dove è arrivato privo di conoscenza, i medici hanno subito praticato il massaggio cardiaco al giovane, che poi è stato operato. 

 

Nella notte è stato ascoltato dai carabinieri il padre, anche lui ferito ma in modo lieve nello scontro con i rapinatori. I malviventi sono riusciti a scappare e sono in fuga.

Leggi tutto