Wwf: "L’Ue promuova un piano organico per lo sviluppo sostenibile"

Tra gli obiettivi dell'Agenda 2030 c'è l'accesso all'energia pulita, a buon mercato e sostenibile per tutti (archivio Getty Images)
2' di lettura

Secondo l’organizzazione ambientalista, Bruxelles a due anni di distanza dall’adesione all’Agenda 2030 dell’Onu non ha ancora messo in campo una strategia comune per raggiungere i 17 obiettivi previsti dal documento 

L’Unione europea, il 25 settembre del 2015, ha sottoscritto l’Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile, ma non ha ancora attuato un piano credibile per garantirne la realizzazione. È quanto sostiene il Wwf Europa, secondo il quale a due anni di distanza, da Bruxelles sono arrivate solo "vuote promesse". Per l’organizzazione ambientalista "malgrado il sostegno degli attori in campo, della società civile, delle imprese e degli altri soggetti interessati, non è stata ancora pianificata una strategia per raggiungere gli obiettivi prefissati".

I 17 obiettivi previsti

L’Agenda 2030 delle Nazioni Unite prevede 17 obiettivi, tra cui, interventi per: porre fine alla povertà in tutte le sue forme; garantire le condizioni di salute e il benessere per tutti a tutte le età; realizzare l’uguaglianza di genere e migliorare le condizioni di vita delle donne; assicurare l’accesso all'energia pulita, a buon mercato e sostenibile per tutti; rendere le città e le comunità sicure, inclusive, resistenti e sostenibili; e combattere il cambiamento climatico e il suo impatto. Obiettivi molto difficili da raggiungere e che comportano una programmazione che sappia, secondo il Wwf, "trasformare la nostra società, rendendola più pulita, sana, ecologica e giusta". Per questa ragione l’associazione ambientalista è convinta che l'Esecutivo Ue debba "produrre un piano di attuazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile, prima della fine del suo mandato".  

Piano organico

Finora, ricorda il Wwf, l’unico provvedimento preso in questa direzione è l’istituzione dell’"Unione dell'energia", un pacchetto di provvedimenti che mira a garantire all'Europa e i suoi cittadini "energia sicura, sostenibile e a prezzi accessibili" con misure specifiche che riguardano cinque settori chiave, fra cui "sicurezza energetica, efficienza energetica e decarbonizzazione". Un impegno lodevole ma che, secondo l’organizzazione ambientalista, rischia di essere inefficace se non inserito in un piano organico e globale che miri a realizzare tutti e 17 gli obiettivi previsti dall’Agenda 2030. 

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24