Car sharing, nel 2016 in Italia superato il milione di iscritti

Nel 2016 le circa seimila vetture proposte dai vari operatori sono state noleggiate complessivamente 6,27 milioni di volte
3' di lettura

L'auto condivisa piace sempre di più: nel nostro Paese, lo scorso anno, ci sono stati 6,27 milioni di noleggi e anche il 2017 sembra iniziato al meglio per il settore, anche se l'80% del traffico avviene a Roma e Milano

Il car sharing piace sempre di più agli italiani. Nel 2016 per la prima volta gli iscritti alle società che gestiscono il servizio di auto condivise hanno superato il milione di persone, per un totale di 6,27 milioni di noleggi. Il dato emerge dal sedicesimo rapporto annuale diffuso da Aniasa (l'Associazione Nazionale Industria dell'Autonoleggio e Servizi Automobilistici di Confindustria) nel corso di un’assemblea pubblica tenutasi a Milano. La formula del car sharing, dunque, funziona e anche il 2017 sembra essere iniziato per il meglio.

Il 2016, l’anno del car sharing  

Nel 2016 il numero di iscritti alle società che forniscono il servizio di auto condivisa è cresciuto molto rispetto al 2015: 1.080.000 gli utenti contro i 630 mila dell'anno precedente. Lo scorso anno le circa seimila vetture proposte dai vari operatori sono state noleggiate complessivamente 6,27 milioni di volte. L’Aniasa, in collaborazione con la società di consulenza strategica Bain & Company ha anche tracciato l’identikit dell’utente medio: di solito si tratta di un uomo, 38 anni di età, pendolare che vive in zone centrali (46%) o semi-centrali (27%) della città nella quale utilizza il servizio. Prende di media l'auto una volta la settimana (solo nel 6%-7% dei casi con maggiore frequenza), e la usa per motivi legati all'attività lavorativa. Nel complesso, a livello nazionale, nel 2016 sia le dimensioni delle flotte che il numero di noleggi sono cresciuti del 33% rispetto al 2015. E anche il nuovo anno sembra iniziato per il meglio: da gennaio a marzo 2017, il fatturato è stato di 1.480 milioni di euro, con un +15,6% sullo stesso periodo del 2016 (1.280 mln euro). Questi numeri confermano l'andamento positivo dello scorso anno che ha registrato un fatturato di 6.020 milioni di euro (+10,2% sui 5.463 milioni del 2015)

Milano e Roma leader  

Le città leader del car sharing in Italia sono Milano e Roma in particolare, con un peso dell’80% sul business complessivo generato dai servizi di auto condivisa. Nella capitale gli iscritti sono passati dai 220mila del 2015 ai 350mila del 2016, mentre a Milano da 320mila a 550mila. Le vetture a disposizione della flotta di Roma erano 1.200 nel 2015 e sono salite 1.600 lo scorso anno. Un aumento notevole è stato registrato anche a Milano dove si è passati da 1.900 a 2.900 vetture. Anche il numero di noleggi effettuati in queste due città è un buon indicatore della crescita significativa del servizio: a Milano dal 2015 al 2016 sono passati da 2.490mila a 3.310mila, mentre a Roma da 1.490mila a 1.540.mila.

Leggi tutto