Plastica, Galletti: Italia aderisce a campagna Onu per i mari puliti

Il ministro Gian Luca Galleti con il coordinatore Unep Gaetano Leone
2' di lettura

L'annuncio del ministro dell’Ambiente, che ha anche reso noto che nel G7 del 10 giugno si farà il punto sull'inquinamento marino da buste di plastica, “una delle principali minacce per la crescita sostenibile dei nostri Paesi”

Al G7 dell'Ambiente di Bologna, il 10 giugno prossimo, si farà il punto sulla lotta all'inquinamento marino da buste di plastica. Lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, annunciando anche che l’Italia aderisce alla campagna "Clean Seas" dell'Unep, il programma dell'Onu per l'Ambiente. Al tema della plastica che "soffoca" gli oceani è dedicata anche la campagna di Sky “Un mare da salvare” (LO SPECIALE).

“Il marine litter è una delle principali minacce per la crescita”

"La mattina di sabato 10 giugno, in collaborazione con la Francia, vogliamo fare il punto sulla Coalizione per ridurre l'inquinamento da buste di plastica, con evento a latere del G7 - ha detto il ministro - Per ora hanno aderito 11 Paesi e speriamo che il numero cresca". Secondo Galletti “la problematica del marine litter ha assunto un'importanza sempre più strategica, essendo ormai globalmente riconosciuto come una delle principali minacce non solo per gli ecosistemi, ma anche per la crescita sostenibile dei nostri Paesi". "L'Italia - ha concluso il ministro - è da sempre fortemente impegnata su questo tema, e continuerà il suo impegno a livello mondiale, sia come presidente del G7 quest'anno che in altri contesti internazionali, per contrastare tale minaccia". 

L’Italia con l’Onu per i mari puliti

Galletti ha anche annunciato che il nostro Paese aderisce alla campagna "Clean Seas" dell'Unep e ha consegnato al rappresentante del programma dell'Onu per l'Ambiente, Gaetano Leone, una lettera indirizzata al direttore esecutivo Erik Solheim. Il ministro si impegna a "promuovere tempestive azioni di sensibilizzazione e di aumento delle conoscenze in materia in collaborazione con Unep, anche attraverso il raggiungimento degli obiettivi della Clean Seas Campaign con concrete iniziative nazionali e di concertazione internazionale". I Paesi del G7, ha sottolineato Galletti, "hanno grandi responsabilità in questo campo: per questo vi invito ad unirvi all'Italia per portare avanti queste iniziative. I nostri mari se lo meritano".

Leggi tutto