Torino, disordini durante proteste anti-lockdown: chieste 21 condanne

Piemonte

Le condanne ipotizzate vanno dai 6 anni e 9 mesi ai 3 anni, 9 mesi e 10 giorni di reclusione, per un totale di oltre 85 anni di carcere

Ventuno condanne, per un totale di 85 anni e 3 mesi di carcere, sono state chieste dalla pubblica accusa in relazione ai negozi presi d'assalto a Torino il 26 ottobre 2020 durante una manifestazione contro le misure anti-Covid assunte dal governo (LE FOTO).

Le accuse

Il reato contestato dai pm Paolo Scafi e Giuseppe Drammis è quello di devastazione. Le condanne ipotizzate vanno dai 6 anni e 9 mesi ai 3 anni, 9 mesi e 10 giorni di reclusione. Il procedimento si sta celebrando con il rito abbreviato.

I disordini

La sera del 26 ottobre 2020, durante un presidio di protesta in Piazza Castello, ci furono dei tafferugli. Molti dei presenti si dispersero per le vie del centro storico e diedero l'assalto ai negozi, sfondando le vetrine e impadronendosi della merce. Quasi tutti gli imputati sono giovani e giovanissimi che risiedono in quartieri periferici della città.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24