Corteo No Tav in Val di Susa: “Siamo la natura che si ribella”

Piemonte
©Ansa

Alcune migliaia di persone, provenienti da tutta Italia, sono in marcia verso San Didero, dove sono iniziati i lavori per la realizzazione del nuovo autoporto. Al momento non si registrano tensioni

È partita da Bussoleno, in Val di Susa, la marcia No Tav organizzata per protestare contro la realizzazione del nuovo autoporto. Al corteo partecipano alcune migliaia di persone, tra cui amministratori comunali, leader storici della protesta, come Alberto Perino e Nicoletta Dosio, ma anche molti giovani provenienti da tutta Italia. Presenti anche gli ambientalisti di Fridays for Future, alcuni rappresentanti del comitato No Grandi Navi di Venezia, insieme ad altri collettivi del Nord Est vicini ai centri sociali di Padova, e del Comitato Stop Biocidio di Napoli. ”Siamo la natura che si ribella No Tav No Tir", si legge sullo striscione esposto dai manifestanti in corteo, diretti proprio verso San Didero, dove sono iniziati i lavori per la realizzazione dell’opera contestata. Negli interventi è stata ricordata più volte la portavoce del Movimento, Dana Lauriola, agli arresti domiciliari per una condanna definitiva a due anni. Al momento non si sono registrate tensioni.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24