Consiglio comunale termina dopo le 22, sindaco del Biellese rischia multa

Piemonte

La sindaca Manuela Chioda aveva convocato l'assemblea alle 21, ma la trattazione degli argomenti all'ordine del giorno è durata fino a dopo le 23

Rischiano una sanzione la giunta e tutti i consiglieri comunali di Salussola, paese in provincia di Biella dove mercoledì scorso, 5 maggio, si è tenuto un Consiglio comunale 'notturno' sforando l'orario di coprifuoco imposto dalle norme anti-Covid. Lo riporta La Stampa sul dorso biellese.  (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

La sindaca Manuela Chioda aveva convocato l'assemblea alle 21, ma la trattazione degli argomenti all'ordine del giorno è durata fino a dopo le 23.

Le parole del viceprefetto

"Il prefetto Tancredi ha rappresentato al primo cittadino l'opportunità di anticipare l'inizio della riunione, in cui dovevano essere trattati ben sette punti all'ordine del giorno - spiega al quotidiano il viceprefetto Davide Garra -. In modo da non arrivare al limite dell'orario in cui è possibile circolare sarebbe stato opportuno anticipare. Il sindaco è però rimasto irremovibile. Sappiamo che il consiglio si è svolto, abbiamo appreso della durata. Dopo di che se qualcuno ha violato le norme relative al coprifuoco lo valuterà l'organo accertatore". 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.