Incidente nel cantiere Amazon ad Alessandria, un morto e cinque feriti

Piemonte
©Ansa

L'incidente è avvenuto dietro il polo commerciale Marengo Retail Park: "Terribile, i nostri pensieri e le nostre più sentite condoglianze vanno alle famiglie delle persone coinvolte. Restiamo a disposizione delle autorità competenti per qualsiasi necessità"

Si aggrava il bilancio dell'incidente sul lavoro avvenuto nel cantiere del nuovo deposito di smistamento Amazon di Alessandria, dove questa mattina un operaio edile di 50 anni di origini albanesi è morto a causa del cedimento di una trave. Sono cinque i feriti, e non tre come appreso in un primo momento, uno dei quali in condizioni disperate. Sul posto il 118, anche con l'elisoccorso, i vigili del fuoco e i carabinieri.

Le dinamica dell'incidente

"Durante una fase di gettata è avvenuto il cedimento di una trave - riferisce Paolo Tolu, sindacalista della Feneal Uil sul posto da questa mattina - Non si capisce, ancora, la causa di questo cedimento, che ha portato giù altre campate".  E ancora: "Sei persone stavano lavorando in quel momento su quella parte di cantiere, un operaio è morto e gli altri cinque sono feriti. Uno di loro sarebbe gravissimo". La trave, cedendo, ha fatto precipitare i lavoratori. "Un volo di almeno sei metri. Cerchiamo sempre di sollecitare e di tenere un'attenzione alta sulla sicurezza, probabilmente questo non è sufficiente. Ma più volte siamo venuti a controllare questo cantiere e i lavoratori sono sempre stati molto attenti, le norme venivano sempre applicate".

Sindacati proclamano 4 ore di sciopero

I sindacati Feneal Uil, FIlca Cisl e Fillea Cgil della provincia di Alessandria scrivono in una nota di "non poter più sopportare questo stillicidio continuo fatto di infortuni sul lavoro che provocano feriti, invalidi e sempre più spesso morti", e proclamano quattro ore di sciopero, nel cantiere teatro della tragedia, per lunedì 3 maggio. Per i sindacati, che chiedono anche un incontro "urgentissimo in prefettura per la verifica delle misure che si intende adottare", "è necessario ed urgentissimo un intervento delle istituzioni perché nei cantieri vengano rispettate in modo perentorio le norme di sicurezza che esistono e che potrebbero salvare moltissime vite: vigilanza e repressione quando si accerti la inosservanza delle norme". "Non è più procrastinabile l'introduzione del reato di omicidio sul lavoro - concludono i sindacati - non è ammissibile che chi esce al mattino per recarsi al lavoro non torni alla propria casa ed ai propri cari". 

Amazon: "Terribile, a disposizione dell'autorità" 

"Si tratta di un incidente terribile. I nostri pensieri e le nostre più sentite condoglianze vanno alle famiglie delle persone coinvolte. Restiamo a disposizione delle autorità competenti per qualsiasi necessità", il commento di Amazon.

Il sindaco di Alessandria: "Comunità addolorata"

"Quanto è accaduto questa mattina nella nostra città è un fatto che addolora molto l'intera comunità alessandrina". Il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, commenta così l'incidente sul lavoro nel cantiere del nuovo deposito di smistamento di Amazon. "Esprimo un sentito cordoglio e una sincera vicinanza alla famiglia dell'operaio tragicamente perito nel cantiere, così come doverosa è la solidarietà nei confronti degli altri operari feriti per i quali tutti auspichiamo una pronta guarigione - aggiunge -. Non è mio compito entrare nel merito dell'analisi delle dinamiche tecniche che hanno portato a questo drammatico esito, ma vorrei che queste parole, rappresentative dell'intera comunità alessandrina, giungessero ai parenti della vittima, ai suoi colleghi ora convalescenti e anche ai titolari di Amazon e della ditta incaricata Edil Emme per manifestare la doverosa sensibilità umana e istituzionale e, al contempo, per confermare che Alessandria non è mai stata dimentica del sacrificio dei suoi figli e di tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito al suo sviluppo, anche a costo della propria vita".

Cisl: "Colpiti e addolorati"

"Siamo colpiti e addolorati per la tragedia di Alessandria. Attendiamo di conoscere dalla magistratura le dinamiche dell'incidente, e constatiamo come la sicurezza sui luoghi di lavoro, soprattutto in edilizia, si confermi un elemento critico che continua a mietere vittime e generare drammi". Lo affermano in una nota Marco Ciani, segretario generale della Cisl di Alessandria, e Massimiliano Campana, responsabile della Filca-Cisl di Alessandria. "Siamo vicini alla famiglia del lavoratore deceduto e ai suoi colleghi feriti; è devastante rendersi conto di come la ripresa del lavoro nel settore edile, che dovrebbe creare occupazione e benessere, si stia invece trasformando in un dramma per molte famiglie", aggiungono.

Sulla vicenda interviene anche Piero Tarizzo, della Filca Piemonte: "Quello odierno è l'ennesimo incidente in un cantiere avvenuto nelle ultime settimane in Piemonte, proprio oggi un altro edile è rimasto ferito ad Asti, mentre lavorava in una scuola. Siamo molto preoccupati - conclude - e chiediamo a tutti i soggetti coinvolti il massimo sforzo per garantire la sicurezza e la dignità dei lavoratori edili, bisogna porre fine a questa scia di sangue nei cantieri".

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24