Torino, traffico di droga internazionale: nove arresti

Piemonte

Le misure cautelari sono state emesse dal tribunale di Torino, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia

Dalle prime ore della mattina, i carabinieri del Ros, col supporto dei Comandi provinciali di Toirno, Ancona, Cagliari, Nuoro, Savona e Ragusa, hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di nove indagati. Sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico di droga, con l'aggravante della transnazionalità. Le misure cautelari sono state emesse dal tribunale di Torino, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia.

Le indagini

Chi comandava, dirigeva il traffico di droga dal carcere di Aosta, dove era detenuto, scambiando pizzini durante i colloqui con la compagna e la sorella, o servendosi di cellulari introdotti di nascosto nella struttura. È una delle scoperte fatte nel corso dell'indagine dei carabinieri del Ros e della direzione Distrettuale antimafia del Piemonte sfociata oggi nell'esecuzione di nove misure cautelari. L'uomo, Giuseppe Nerbo Junior, era stato arrestato nel 2017 a Barcellona, in Spagna, dove si era rifugiato per sfuggire alla cattura nel quadro delle indagini sull'omicidio di un orefice, Patrizio Piatti, ucciso a Monteu Roero (in provincia di Cuneo) il 9 giugno 2015. Una volta estradato in Italia era stato portato nel carcere di Aosta, da dove continuava a coordinare l'importazione di hashish e cocaina. Quando venne individuato, nel 2018, a prendere le redini del gruppo furono la compagna e la sorella, che ora sono state arrestate insieme a tutti i componenti del gruppo.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.