Covid, in Piemonte al via vaccinazioni anche in strutture private

Piemonte

Il governatore Alberto Cirio ha annunciato l’adesione della sanità privata alla campagna vaccinale regionale, che consentirà di somministrare almeno 3.500 dosi in più al giorno. Già 24 strutture hanno comunicato la loro disponibilità

Da oggi, in Piemonte anche la sanità privata prende parte alla campagna vaccinale regionale, contribuendo ad aumentare i punti di somministrazione e la capacità di vaccinazione del sistema. Lo ha annunciato il governatore, Alberto Cirio, a margine dell'inaugurazione del centro vaccinale presso l'ospedale Humanitas Gradenigo di Torino. "Partiamo oggi da qui - ha dichiarato - ma abbiamo già raccolto adesioni da 24 strutture che ci consentiranno almeno 3.500 vaccinazioni in più al giorno. Entro fine mese intendiamo raggiungere le 20mila vaccinazioni al giorno, coinvolgendo anche i medici di medicina generale”. (COVID: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO - I DATI IN PIEMONTE)

Le parole di Cirio

"La prima vaccinazione in ambito privato - ha sottolineato Cirio - è stata fatta all'ospedale Gradenigo, e presto saremo in grado di aumentare la capacità vaccinale del Piemonte. Abbiamo chiesto alle aziende di convocare tutti gli over 80 che ancora restano da vaccinare entro questa settimana. Riponiamo in questo percorso molta fiducia - ha aggiunto -. Le regole per l'adesione dei privati alla campagna vaccinale - ha osservato - le abbiamo stabilite con martedì scorso con una delibera. Possono aderire tutte le realtà private: sia quelle già accreditate, sia quelle che al momento non hanno ancora rapporti con la sanità regionale”, ha concluso Cirio.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24