Covid, Piemonte anticipa zona rossa per due Comuni nel Cuneese

Piemonte
©Ansa

Si tratta di Boves e Borgo San Dalmazzo. Il provvedimento scatterà domani alle 19. Nell’ordinanza si legge: “La misura si rende necessaria alla luce del repentino aggravamento del quadro epidemiologico locale”

Il Piemonte anticipa la zona rossa, che da lunedì sarà estesa a tutta la regione, in due Comuni della Provincia di Cuneo. Si tratta di Boves e Borgo San Dalmazzo, il paese della neo campionessa mondiale di sci alpino Marta Bassino. Il provvedimento - ha deciso la Regione tramite un'ordinanza - scatterà da domani alle 19: "La misura si rende necessaria alla luce del repentino aggravamento del quadro epidemiologico locale" (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI - I CONTAGI IN PIEMONTE).

I Comuni in zona rossa

Per il Comune vigezzino di Re la zona rossa è stata istituita già il 20 febbraio, mentre una settimana dopo è toccato agli altri 6 paesi della valle e a Cavour, nel Pinerolese. Poi alla Valle Po e a Crescentino. I Comuni 'rossi' sono in totale 25: Cavour, Bricherasio e Scalenghe, nel Torinese, 14 in provincia di Cuneo (oltre a Boves e Borgo San Dalmazzo anche Barge, Bagnolo Piemonte, Crissolo, Envie, Paesana, Gambasca, Revello, Martiniana Po, Oncino, Ostana, Rifreddo, Sanfront), 7 della Val Vigezzo, nel Verbano-Cusio-Ossola (Re, Craveggia, Villette, Toceno, Malesco, Santa Maria Maggiore e Druogno) e Crescentino, in provincia di Vercelli.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24