Torino, furto e ricettazione ricambi auto: cinque misure cautelari

Piemonte
©Ansa

Il provvedimento è stato eseguito dalla polizia stradale: due arresti e tre obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria. Tra i coinvolti nel giro, stimato in circa 350mila euro, anche due dipendenti infedeli di Fdca

Era dedita al furto e alla ricettazione di ricambi per auto l'organizzazione criminale smantellata dalla polizia stradale di Torino, che ha eseguito cinque misure cautelari, due arresti e tre obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria. Tra le persone coinvolte nel giro, stimato in circa 350mila euro, anche due dipendenti infedeli di Fca, in servizio presso il magazzino ricambi dello stabilimento di Mirafiori, a Torino.

Le indagini

A far scattare l'indagine coordinata dalla locale procura, nel gennaio 2020, un ingente furto di ricambi del gruppo Cnh Industrial per veicoli industriali. Ma è dopo il sequestro di ricambi Maserati di illecita provenienza che stavano per essere spediti in Inghilterra, nel luglio e nel dicembre 2020, che le indagini si concentrano sui due dipendenti Fca. Dagli accertamenti effettuati è emerso che, favoriti dalla loro posizione, facevano uscire i ricambi grazie alla compiacenza di un vettore autorizzato all'ingresso dello stabilimento, mentre gli altri due indagati si occupavano della vendita finale. Fondamentale per il buon risultato dell'inchiesta, sottolinea la stradale, è stata la collaborazione di Fca.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24