Gravi carenze igieniche, Nas chiudono una Rsa nel Cuneese

Piemonte

I 13 ospiti sono stati tutti trasferiti. Dieci di loro sono risultati positivi al Covid-19 e ora si trovano nei reparti dedicati degli ospedali della provincia di Cuneo. Il legale rappresentante della struttura è stato segnalato all'autorità amministrativa

I carabinieri del Nas di Alessandria hanno chiuso una struttura per anziani della provincia di Cuneo (e non nell'Alessandrino come comunicato in un primo momento e come precisato dal Nas) e hanno segnalato all'autorità amministrativa il legale rappresentante per gravi carenze strutturali e igienico-sanitarie. I 13 ospiti sono stati tutti trasferiti. Dieci di loro sono risultati positivi al Covid-19 (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI) e ora si trovano nei reparti dedicati degli ospedali della provincia di Cuneo, mentre i tre negativi sono stati spostati in un'altra residenza per anziani del territorio. Le condizioni della casa di riposo, spiegano i carabinieri, richiedevano un intervento immediato di manutenzione e sanificazione radicale per ripristinare le condizioni di sicurezza.

A Vercelli denunciati responsabili Rsa: 60 positivi in tutto

I responsabili di una Rsa di Vercelli sono stati denunciati per non aver eseguito la valutazione del rischio biologico presso la struttura sanitaria. Nella Rsa, inoltre, non è stata svolta alcuna attività di formazione e addestramento del personale. Mancanze che per gli investigatori hanno favorito la diffusione del Coronavirus nella residenza, dove si sono registrati 23 contagi tra i 32 lavoratori e 37 tra i 44 ospiti.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24