Rivarolo, armato di coltello minaccia medico e carabinieri: arrestato

Piemonte

Il 41enne si è presentato al centro di igiene mentale sotto l'effetto di sostanze stupefacenti e armato di un coltello, pretendendo che il medico redigesse un certificato attestante la sua invalidità al 100%

Un uomo di 41 anni è stato arrestato a Rivarolo, in provincia di Torino, per violenza aggravata e resistenza a pubblico ufficiale. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il 41enne si è presentato al centro di igiene mentale di Rivarolo sotto l'effetto di sostanze stupefacenti e armato di un coltello, pretendendo che il medico redigesse un certificato attestante la sua invalidità al 100% per ottenere un aumento sulla pensione.

L'intervento dei carabinieri

I militari, allertati dal medico che è riuscito a chiudersi all'interno dello studio in attesa dei soccorsi, si sono trovati davanti l'uomo che, brandendo il coltello, ha prima minacciato il suicidio puntandosi l'arma alla gola, poi l'ha rivolto verso di loro. Dopo averlo tranquillizzato, approfittando di un momento di distrazione, i militari sono riusciti a disarmarlo e a portarlo in caserma. Il tribunale di Ivrea, dopo aver convalidato l'arresto, ha disposto per il 41enne l'obbligo di presentazione giornaliero dai carabinieri.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24