Coronavirus, Spadafora: “Ronaldo ha violato il protocollo”

Piemonte
©Ansa

Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, replica al ministro dello Sport: "Io applico il protocollo federale. Se poi uno viene preso a 150 chilometri all'ora dall'autovelox, io non so spiegarle perché l'autovelox era lì e perché funzionava. Bisogna chiederlo alle autorità competenti"

Andando e tornando dal Portogallo, Ronaldo ha violato il protocollo anti-covid (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO - CIRIO: "TEST RAPIDI A VALICHI CONFINE FRANCIA). È quanto ha detto il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, rispondendo alle domande di Gianni Minoli nel corso di un'intervista per il programma "Il Mix delle cinque" in onda su Radio Uno, di cui è stata anticipata una sintesi. Alla richiesta se il campione juventino abbia violato il protocollo andando e tornando dal Portogallo, il ministro ha risposto: "Sì, penso proprio di sì, se non ci sono state autorizzazioni specifiche dell'autorità sanitaria".

Agnelli su Cristiano Ronaldo: "Io applico il protocollo federale"

"Io applico il protocollo federale. Se poi uno viene preso a 150 chilometri all'ora dall'autovelox, io non so spiegarle perché l'autovelox era lì e perché funzionava. Bisogna chiederlo alle autorità competenti". Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, replica così ai giornalisti che, al termine della assemblea dei soci del club, gli chiedono di commentare le parole del ministro Spadafora sul rientro dal Portogallo di Cristiano Ronaldo.

Spadafora su pubblico in tribuna: “Aspettiamo come va curva contagi”

Spadafora, nel suo intervento, ha aggiunto che gli stadi di calcio resteranno ancora vuoti, "dobbiamo vedere come andrà la curva dei contagi". Alla domanda se gli italiani continueranno a vedere le partite, Spadafora ha risposto: "Sì, penso proprio di sì, lo spero e me lo auguro per tutti loro". Quanto alla presenza del pubblico nelle tribune, Spadafora ha detto: "Le Regioni avevano proposto un 25% rispetto ad un pubblico possibile, ma per adesso non possiamo autorizzarlo. Almeno fino al prossimo mese, dobbiamo vedere come andrà la curva dei contagi da qui fino a metà novembre".

“Protocolli in vigore per Serie A e società sportive sono validi”

“I protocolli in vigore per Serie A e società sportive sono validi. L'importante è che siano rispettati, altrimenti si creano i casi di cui poi leggiamo sulle cronache". Lo ha sottolineato Spadafora durante il question time al Senato. "Spero - ha aggiunto - che così che tutti i campionati si possano svolgere regolarmente nell'interesse degli sportivi e dei tifosi". Il ministro ha anche anticipato l'arrivo di fondi per l'igienizzazione delle palestre nelle scuole, in modo da agevolare la ripresa delle attività sportive da parte degli studenti.

"È stata la stessa società a segnalare all'Asl rottura isolamento fiduciario"

"La domanda era su andata e ritorno. A quel che risulta in merito all'andata e' stata la stessa societa' a segnalare alla Asl che alcuni giocatori avevano 'rotto' l'isolamento fiduciario senza averne l'autorizzazione, tanto che il direttore del dipartimento di prevenzione della Asl di Torino ha dichiarato di aver dovuto trasmettere in Procura i nomi". Spadafora ha chiarito il suo pensiero, raggiunto telefonicamente dall'Ansa, dopo la messa in onda dell'intervista realizzata da Giovanni Minoli in cui il conduttore chiede 'se Ronaldo ha violato il protocollo andando e tornando dal Portogallo' e il  ministri risponde 'penso proprio di si se non ci sono state autorizzazioni specifiche dale autorita' sanitarie'.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24