Scuola, insegnante positiva al Coronavirus nel Cuneese: slitta la ripresa in un istituto

Piemonte

Inizio rimandato di un giorno, a scopo precauzionale, alle medie di Borgo San Giuseppe e Castelletto Stura. Avvio regolare invece al nido di Mondovì, dopo che la scorsa settimana una maestra era risultata positiva al test sierologico

Slitta di un giorno, a scopo precauzionale, l’inizio delle lezioni alle medie di Borgo San Giuseppe e Castelletto Stura, nel Cuneese, dopo che un’insegnante è risultata positiva al coronavirus. Avvio regolare, invece, all’asilo nido di Mondovì, la cui apertura era stata rinviata di tre giorni per la positività al test sierologico di una maestra, segnalata la scorsa settimana. In ogni caso, quello di stamattina è stato un inizio di anno scolastico senza particolati intoppi a Cuneo ( LE FOTO - PODCAST).

Nessuna criticità

leggi anche

Primo giorno di scuola, le news sul rientro

Per quanto riguarda le superiori, l’utilizzo della teledidattica permetterà nei primi giorni ai ragazzi di viaggiare su bus e treni senza affollamento. In città, fuori da alcune scuole volontari della Croce rosa hanno misurato la temperatura a campione con pistole a infrarossi acquistate della Fondazione Crc. Su questo punto, non è stata segnalata alcuna criticità dopo l'ordinanza della Regione di mercoledì: alcune famiglie hanno solo misurato la febbre a casa, altre hanno compilato fogli anonimi o scritto sui diari dei figli, alcuni istituti hanno predisposto moduli cartacei o i registri elettronici. "Serviranno pazienza e flessibilità", è l'invito del presidente della Provincia di Cuneo, Federico Borgna.

Torino: I più letti