No Tav, tensioni in Val di Susa: manifestanti lanciano bombe carta, ferito un agente

Piemonte

Le forze dell'ordine hanno risposto con lacrimogeni. La polizia ha trovato molti ordigni inesplosi. Vendidue persone sono state identificate: saranno denunciate nelle prossime ore

Momenti di tensione in Valle di Susa nel corso del corteo dei No Tav di quest'oggi nei paraggi del cantiere di Chiomonte, dopo la protesta avvenuta questa notte. I manifestanti (circa trecento) sono partiti dall'abitato di Giaglione (in provincia di Torino) e hanno tentato di forzare, lungo il sentiero verso la Valle Clarea, un cancello che blocca il passaggio verso la zona dei Mulini, dove da settimane i "No Tav" mantengono un presidio. A quanto trapela dalle forze dell'ordine, i No Tav hanno lanciato un centinaio di bombe carta. Le forze dell'ordine hanno risposto lanciando dei lacrimogeni. La polizia, secondo quanto viene riferito, nel corso della perlustrazione ha trovate molte bombe carta inesplose. Un agente è rimasto ferito in maniera non grave. Ventidue manifestanti sono stati identificati e saranno denunciati nelle prossime ore.

La manifestazione

approfondimento

No Tav, protesta nella notte in Val di Susa: corteo e lancio di pietre

I manifestanti avevano dato vita a un corteo verso l'area in cui sorge il cantiere. Durante il corteo, avevano esposto grandi fotografie con i volti dei "promotori della grande opera inutile": il premier Giuseppe Conte, il presidente di Confindustria Carlo Bonomi, il ministro dei trasporti Paola De Micheli e il governatore Alberto Cirio.

Le tensioni

I No Tav hanno concentrato le loro mosse in tre punti diversi tra cui il sentiero gallo-romano, dove si sono accaniti contro la pesante cancellata che sbarra il passo verso il cantiere, e l'area che corre sotto il viadotto dell'autostrada del Frejus. Le forze dell'ordine hanno conteggiato non meno di cento bombe carta - oltre ai sassi e ai fuochi artificiali - scagliate verso di loro. Per disperdere i dimostranti, hanno lanciato numerosi lacrimogeni.

Torino: I più letti