Gare d'appalto pilotate, in 10 a processo a Vercelli

Piemonte

Il dibattimento inizierà a novembre. Le accuse, mosse a vario titolo, vanno dalla turbativa d'asta alla corruzione, all'istigazione alla corruzione. Tre, invece, i patteggiamenti chiesti e ottenuti da altrettanti indagati

Inizierà il 26 novembre 2020 il processo sulle gare d'appalto pilotate per favorire una società specializzata nella gestione di case di riposo, Ipab, istituti pubblici di assistenza e beneficenza in Piemonte e Liguria. L'inchiesta, condotta dalla procura di Vercelli insieme con la Guardia di Finanza, aveva fatto emergere un giro di gare d'appalto costruite su misura per la Punto Service, cooperativa nel campo dei servizi agli anziani di Caresanablot. Il gup del tribunale di Vercelli, oggi, ha rinviato a giudizio dieci imputati, tra cui il presidente della Punto Service, Massimo Secondo, patron della Pro Vercelli calcio. La società sportiva è del tutto estranea alla vicenda.

Le accuse della Procura

Le accuse vanno a vario titolo dalla turbativa d'asta alla corruzione, istigazione alla corruzione. Tre, invece, i patteggiamenti chiesti e ottenuti da altrettanti indagati. Tra le gare per la gestione delle case di riposo finite sotto la lente d'ingrandimento della procura c'era quella per la gestione dell'Ipab Borsalino di Alessandria, che si è costituito parte civile insieme con l'Asl di Alessandria.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24