Novi Ligure, acqua non potabile in parte della città: pronte autobotti

Piemonte

“In base alle analisi eseguite dall'Arpa di Alessandria - si legge in una nota del Comune - nella colonnina di viale della Rimembranza è stata rilevata la presenza di batteri coliformi ed escherichia coli in quantità non conformi alla norma"

A Novi Ligure (Alessandria) è stato disposto il divieto temporaneo a servirsi per usi alimentari dell'acqua erogata dall’acquedotto civico. Lo ha deciso il sindaco Gian Paolo Cabella, che ha firmato un'ordinanza in proposito a seguito della comunicazione inviata dal Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell'Asl di Novi Ligure. 

La zona interessata

Ad essere interessata dal provvedimento è la zona che comprende tutte le abitazioni da via Manzoni fino a via dei Mille; da via dei Mille fino allo Stadio Girardengo; zona via Crispi; e l'area urbana tra tali vie in direzione Pozzolo Formigaro. "In base alle analisi eseguite dall'Arpa di Alessandria, infatti - si legge in una nota del Comune - nella colonnina di viale della Rimembranza è stata rilevata la presenza di batteri coliformi ed escherichia coli in quantità non conformi alla norma". Si stanno predisponendo autobotti con acqua potabile presso lo Stadio Comunale Girardengo e in piazza Pascoli.

La situazione a Pozzolo Formigaro

Anche il primo cittadino di Pozzolo Formigaro (Alessandria) Domenico Miloscio ha firmato l'ordinanza che vieta l'uso alimentare dell'acqua erogata dall'acquedotto, limitandola ai soli fini igienico-sanitari. Disponibile, inizialmente - come indicato sul sito del Comune - un'autocisterna con acqua potabile in piazza Bottazzi. 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.