Biella, 66enne malata e "bloccata" in Egitto. Il figlio: "Si sta aggravando"

Piemonte

L'ambasciata d'Italia al Cairo, a quanto si apprende da fonti della Farnesina, sta seguendo la vicenda, in stretto raccordo con il ministero degli Esteri. Era andata in Egitto a trovare il figlio

Una donna di 66 anni di Biella, Mara Gangini, è ricoverata al Cairo, in Egitto, dove è rimasta negli ultimi mesi per la cancellazione dei voli a causa dell'emergenza Coronavirus (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - LO SPECIALE), non riuscendo più a rientrare in Italia. La donna, che è ammalata, è in Egitto da dicembre, quando era partita per andare a trovare il figlio, ed è rimasta "bloccata" nel Paese. L'ambasciata d'Italia al Cairo, a quanto si apprende da fonti della Farnesina, sta seguendo fin dall'inizio la vicenda, in stretto raccordo con il ministero degli Esteri, prestando ogni possibile assistenza. La donna è stata trasferita al Cairo da Hurgada, dove è stata ricoverata alcune settimane.

L'appello del figlio

"Si sta aggravando sempre di più, il suo corpo si gonfia, non mangia, beve poco e i polmoni si riempiono d'acqua tanto da dover utilizzare l'ossigeno", racconta il figlio, Roberto Toniolo, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera. L'uomo ha anche rivolto un appello al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al premier, Giuseppe Conte, e al ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. La donna non è assicurata e le risorse per curarla, a quanto si apprende, iniziano a scarseggiare.

La visita del capo della cancelleria consolare dell'ambasciata d'Italia

Il capo della cancelleria consolare dell'ambasciata d'Italia al Cairo oggi ha fatto visita oggi a Mara Gangini all'ospedale dove è stata trasferita nei giorni scorsi dopo l'intervento dell'ambasciata stessa. Lo si è appreso al Cairo. A quanto si apprende l'ambasciata, che ha seguito il caso fin dal primo momento in stretto coordinamento con la Farnesina, ha aggiornato la famiglia di Gangini degli sviluppi e si mantiene in costante contatto con i parenti anche per valutare la possibilità di rientro in Italia, quando le condizioni cliniche lo consentiranno.

Salvini": Riportare a casa la connazionale il prima possibile"

"Una nostra connazionale, Mara Gangini di Biella, è ricoverata da settimane in Egitto e ora si trova in un ospedale del Cairo. Vorrebbe tornare in Italia - ha dichiarato il leader della Lega Matteo Salvini - e da tempo la Lega segue la vicenda con grande attenzione. Questa mattina ho chiesto ulteriori chiarimenti alla Farnesina. L'obiettivo è riportarla a casa il prima possibile. Forza Mara, siamo con te".

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.