Torino, ordinavano "buon vino" e ricevevano cocaina: tre arresti

Piemonte
©Getty

L’attività investigativa, avviata nel gennaio 2018, ha consentito di individuare diverse piazze di spaccio nei comuni di Nichelino, Trofarello, Moncalieri e Torino, e di documentare centinaia di cessioni di droga

Ordinavano al telefono "bottiglie di vino, di quello buono" e ricevevano cocaina. I carabinieri di Torino hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di tre indagati, ora agli arresti domiciliari, perché ritenuti responsabili di concorso in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini

L’attività investigativa, avviata nel gennaio 2018, ha consentito di individuare diverse piazze di spaccio nei comuni di Nichelino, Trofarello, Moncalieri e Torino, e di documentare centinaia di cessioni di cocaina. La droga veniva consegnata da uno degli arrestati, nella maggioranza dei casi, direttamente a casa dei consumatori, dopo aver ricevuto le loro ordinazione telefoniche. Nel corso delle indagini sono già stati bloccati quattro pusher, due arrestati e due denunciati, e sequestrate oltre 200 dosi di cocaina. Ritrovato anche il libro mastro della contabilità del gruppo, su cui sono annotati nomi, date e cifre della loro attività di spaccio. Sono circa 80 i clienti gestiti dai tre spacciatori italiani. 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.