Coronavirus, 52 positivi in una casa di riposo in provincia di Cuneo

Piemonte

"Gli ospiti positivi sono 34, gli operatori 18", ha precisato il sindaco di San Giorgio di Cavallermaggiore, Davide Sannazzaro, insieme al presidente della struttura, Giuseppe Lamberto

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Piemonte 

Tra ospiti e personale, i positivi al coronavirus nella casa di riposo San Giorgio di Cavallermaggiore, centro della pianura cuneese, sono 52. A dirlo è il sindaco Davide Sannazzaro. "Gli ospiti positivi sono 34, gli operatori 18", precisa il primo cittadino insieme al presidente della struttura Giuseppe Lamberto. Intanto a Torino proseguono senza sosta i controlli della polizia municipale per il rispetto delle prescrizioni. Sanzionate 52 persone, il 5% dei 1.017 controllati, e due attività commerciali sulle 702 prese in considerazione, lo 0.3%. In un video su Facebook la sindaca Chiara Appendino ha annunciato che i controlli "verranno ulteriormente rinforzati da oggi fino a Pasquetta". Continuano anche le iniziative solidali: la mensa sociale del Comune di Asti ha ricevuto questa mattina il primo carico di 'spesa sospesa'. Lo rende noto Coldiretti Asti, che ha consegnato con l'associazione 'Il dono del volo' prodotti alimentari offerti da alcuni produttori agricoli aderenti a Campagna Amica. Nel pomeriggio è stato annullato l'incontro internazionale di Fridays For Future che si sarebbe dovuto tenere a Torino in estate e che avrebbe visto il ritorno sotto la Mole dell'attivista Greta Thunberg (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI).

19:48 - In Piemonte oltre mille guariti, decessi aumentano

Cresce in Piemonte il numero dei guariti dal Coronavirus. Con oggi sono 1.021 (156 in più di ieri). Altri 943 pazienti sono "in via di guarigione", ossia negativi al primo tampone di verifica dopo la malattia e in attesa dell'esito del secondo. È quanto comunica la Regione. I decessi di pazienti positivi comunicati dall'Unità di crisi, tenendo conto che l'aggiornamento può comprendere anche casi di morte avvenuti nei giorni precedenti e solo in seguito attributi con certezza al Coronavirus, sono stati 104. Il totale complessivo è ora di 1.591. Le persone risultate positive finora sono state 15.412. I ricoverati in terapia intensiva sono 394. I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 60.271 di cui 31.071 risultati negativi.

19:12 - La Regione: "Piemonte ha ricevuto risorse al di sotto del minimo vitale"

Nella lotta al Coronavirus, "il Piemonte non solo non è stato privilegiato, ma ha ricevuto risorse al di sotto del minimo vitale": lo afferma in una nota la Regione in relazione alle forniture inviate dalla Protezione Civile. Nel caso dei caschi Cpap per terapia sub-intensiva, osserva, "si rileva che l'Unità di crisi aveva effettuato un ordine da 5 mila unità che non è mai arrivato pienamente a destinazione". L'Unità di crisi regionale mette a disposizione i dati, "certificati dalla responsabile acquisti", con tanto di "bolle di accompagnamento controfirmate dai vettori".
I caschi di ventilazione ricevuti dalla Protezione civile e dal Consip, si legge nella tabella diffusa dalla Regione Piemonte, sono 1.150 e i ventilatori 51. Le mascherine Ffp3 sono 42.245, quelle Ffp2 sono 997.290, e le chirurgiche tre milioni e 362.900. I numeri, rimarca la Regione, sono notevolmente più bassi di quelli riportati da alcuni organi di stampa. Per le mascherine chirurgiche la differenza è addirittura di oltre due milioni e mezzo di pezzi.

18:42 - Asti, 25 notebook per gli studenti dell'istituto Giobert

Sono 25 i notebook che l'Istituto superiore 'Giobert' di Asti assegna agli studenti che non possono permettersene uno, per la didattica a distanza. Sul sito web dell'Istituto è stato pubblicato il bando, che scade il 16 aprile, e prevede una graduatoria di accesso. Sul portale è online un video per tutti gli studenti, dal titolo #distanti ma uniti "che intende dare un contributo al periodo di difficoltà psicologica che vivono i ragazzi - spiegano dal Giobert - con conseguenze invisibili che non abbiamo ancora potuto valutare, nascondendole dietro il sostegno che ci forniscono i social e le tecnologie".

16:02 - Polizia di Torino: "Aumentati i controlli, state a casa"

"Se non sono bastate tutte le raccomandazioni che in questi giorni vi abbiamo fatto - sottolinea il comandante della polizia municipale di Torino, Emiliano Bezzon, in un video insieme alla sindaca Chiara Appendino - ve ne faccio una ulteriore, forse un po' eccessiva ed estrema: ma perché dovete rischiare di prendere una multa salatissima, di 400-500 euro? È davvero la cosa meno intelligente che possiate fare in questi giorni. State a casa. Nel fine settimana - ribadisce Bezzon - gli uomini e le donne della polizia municipale saranno in tutte le strade, in tutti i parchi della nostra città.

16:00 - Il Mauto illumina la facciata del museo con il tricolore

Il Mauto trasforma la sua grande facciata urbana con il tricolore, simbolo di fiducia per l'Italia e per la cultura, applicando avanzati sistemi tecnologici per l'illuminazione a led rgb. "In questo modo il Museo si rivolge ai cittadini italiani ed europei anche con un messaggio di progettualità per il futuro - spiega Benedetto Camerana, presidente del Museo Nazionale dell'automobile di Torino -, valutando i cambiamenti imposti dalle nuove regole sociali e le potenzialità portate dalle abitudini digitali conseguenti, da valorizzare come strumenti per portare le auto leggendarie del museo, e le storie del design e dello sport, direttamente agli appassionati, ai loro sistemi personali di interfaccia tecnologici e sociali".

15:50 - Torino, proseguono lavori per area sanitaria alle Ogr

A Torino prosegue nei tempi previsti il cantiere per la realizzazione di un'area sanitaria temporanea all'interno del complesso delle Ogr, ex Officine Grandi Riparazioni, che sarà destinata a pazienti affetti da Coronavirus di lieve e media entità. Lo annunciano l'Aeronautica Militare e l'Unità di Crisi della Regione Piemonte. "In un momento così grave per il Paese - osserva il commissario per l'emergenza covid19 in Piemonte, Vincenzo Coccolo - l'apporto dell'Aeronautica militare ci è di grande aiuto e conforto, anche come segno di unità nazionale. Ringrazio il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, e il capo di Stato Maggiore della Difesa, Enzo Vecciarelli, per averci messo a disposizione le forze migliori del Paese, come abbiamo già avuto modo di appurare negli eventi più drammatici sul territorio nazionale".
I lavori di allestimento del sito, avviati dopo l'intesa del 4 aprile tra Regione Piemonte, Prefettura, Comune di Torino e Società consortile per azioni Ogr e Fondazione Crt, sono iniziati lunedì 6 e interessano un'area pari a circa 8.900 mq per un primo modulo da 92 posti ripartiti in 4 posti di stabilizzazione in emergenza intensiva, 32 posti di terapia semintensiva e 56 posti di degenza ordinaria.

15:38 - Torino, lettera sindaci a Cirio: "Ce la faremo"

Cinquanta sindaci della Provincia di Torino hanno scritto una lettera aperta al governatore del Piemonte Alberto Cirio, #insiemecelafaremo, nella quale "con spirito costruttivo" elencano le loro priorità per la gestione dell'emergenza Coronavirus. Al primo posto c'è l'esigenza di "ridefinire la catena di comando", perché "su Rsa, mascherine e misure di assistenza serve un vero lavoro di squadra tra Comuni e Regione". Inoltre per aiutare le famiglie, affermano, servono risorse integrative dalla Regione. Indicano poi alcune "criticità sulle quali è urgente cambiare marcia".
"Rsa, tamponi, mascherine, misure di assistenza ai nuclei familiari e gestione dei dati: sono queste - spiega Roberto Montà, sindaco di Grugliasco e capogruppo in Città Metropolitana - le questioni per noi prioritarie sulle quali riteniamo servano subito un'azione più efficace e un maggior coinvolgimento dei Comuni. La situazione è difficile per tutti, ma non possiamo fare finta che non vi siano problemi e che non ci sia qualcosa che non sta funzionando nel rapporto tra la Regione, l'Unità di crisi e i Comuni".

15:37 - Annullato il Fridays For Future previsto a Torino in estate

L'incontro internazionale di Fridays For Future che si sarebbe dovuto tenere a Torino in estate è stato annullato. A dare la notizia sui social sono stati i giovani attivisti torinesi, che parlano di una "decisione difficile" presa "dopo diverse settimane di consultazione con ragazzi di tutta Italia e tutta Europa. Purtroppo - spiegano gli attivisti - era impossibile fare altrimenti". L'evento avrebbe visto il ritorno sotto la Mole, dopo una prima presenza lo scorso dicembre, dell'attivista svedese che ha dato origine al movimento per la lotta climatica, Greta Thunberg.
"In questa situazione di incertezza, abbiamo preferito scegliere la strada più prudente ed evitare di far muovere attivisti da tutta Europa in un periodo, che, secondo i dati di oggi, potrebbe essere ancora pericoloso - dicono i ragazzi di Fridays For Future - L'obiettivo comune è quello di riuscire ad organizzare il meeting nell'estate 2021, lavorando per renderlo un evento ancora più cruciale per la nostra città, il nostro Paese e, ovviamente, il nostro movimento".

15:32 - Filcams Cgil, indetto sciopero a Pasqua nel settore alimentare

I lavoratori delle attività commerciali del settore alimentare sciopereranno il giorno di Pasqua fino alle 13 in tutto il Piemonte. La protesta è stata indetta dalla Filcams Cgil che contesta la decisione del presidente della Regione, Alberto Cirio, di consentire l'apertura la mattina di Pasqua dei negozi di generi alimentari. "Al presidente Cirio è mancato il coraggio di fare la scelta giusta - sottolinea Fabio Favola, segretario regionale della Filcams Cgil Piemonte - quella razionale, utile di disporre la chiusura totale degli esercizi commerciali per Pasqua e Pasquetta. Ci pare incomprensibile".
Poi aggiunge: "Tutta l'Italia va nella direzione contraria. Regioni e Comuni in tutto il paese hanno deciso di consentire alle persone una Pasqua e una Pasquetta di serenità familiare, tenendo chiusi i negozi. Persino le aziende, quelle più attente alle condizioni dei lavoratori e dei clienti, avevano deciso, in autonomia, chiusure pasquali. Le tante ragioni e il buon senso contenuti nelle richieste di Cgil, Cisl e Uil, che invocavano la chiusura di Pasqua e Pasquetta, non hanno trovato ascolto - conclude Favola -. Nelle domeniche e i festivi possiamo e dobbiamo evitare di andare a far la spesa per non incorrere in rischi inutili".

14:46 - Alessandria, controlli anti grigliate e picnic

Nei prossimi weekend e durante le giornate festive attenzione alta da parte dei guardiaparco delle Aree protette del Po. I controlli saranno intensificati, soprattutto nelle aree attrezzate e in quelle delle 'baracche fluviali', per evitare assembramenti e presenze non consentite per scampagnate, grigliate e picnic. Servizi attivati per verificare il rispetto delle disposizioni regionali e nazionali sul contenimento della diffusione dell'epidemia da Covid-19. Inoltre l'8 aprile è entrato in vigore il Decreto di massima pericolosità per gli incendi boschivi.

13:54 - Legale di alcune Rsa: "Gravissimo dirottare pazienti da ospedali"

Sarebbe "gravissimo" dirottare i pazienti contagiati nelle Rsa. Lo sostiene Maria Grazia Cavallo, avvocato torinese a cui si sono rivolte per un parere legale alcune case di cura piemontesi durante l'emergenza Coronavirus. Il legale si riferisce all'ipotesi di alleggerire la pressione sugli ospedali attivando posti letto nelle strutture per anziani. Quest'ultimi, però, secondo l'avvocato, "sono i più deboli fra i deboli e i più fragili fra i fragili. Caricare di ulteriori responsabilità le strutture residenziali sarebbe gravissimo".

13:07 - Novi Ligure, in due in auto senza motivo: multati

In due in auto senza giustificati motivi: è la scoperta che è stata fatta a Novi Ligure (Alessandria) dalla polizia municipale nel corso dei controlli sul rispetto delle disposizioni anti Coronavirus. Entrambi sono extracomunitari non residenti in città e sono stati multati. Per il conducente sono aggiunte una sanzione per guida senza patente e il sequestro del mezzo; il passeggero non aveva un documento valido di soggiorno ed è stato denunciato.

13:04 – La Asl di Vercelli recluta operatori per le Rsa

L'Asl di Vercelli farà da intermediaria per il reclutamento di operatori socio sanitari da destinare alle strutture residenziali per anziani (Rsa). L'Azienda sanitaria ha pubblicato un avviso per acquisire manifestazioni di interesse con l'obiettivo di formare un elenco di operatori da inserire nelle strutture, afferenti al territorio dell'Asl Vercelli, impegnate nell'assistenza ai pazienti più fragili. L'assunzione sarà messa in atto direttamente dalle Rsa. Le candidature vengono raccolte attraverso il sito internet dell'azienda entro i termini di scadenza dell'avviso, previsti lunedì 27 aprile. Il bando è stato aperto oggi.

13:02 – Azienda si riconverte e dona mascherine ai medici

Fino a 2000 visiere protettive per medici di famiglia e volontari del Canavese. Le sta realizzando, dopo aver in parte riconvertito la propria attività per il coronavirus, la "Osai Spa" di Parella, azienda che si occupa di automazione dei processi industriali. Con l'ausilio della stampa 3D e dei processi laser interni, l'azienda sta realizzando scudi facciali, introvabili sul mercato, che saranno donati al personale sanitario del Canavese. Attualmente sono operative negli stabilimenti di Parella quattro stampanti 3D che producono ogni 24 ore oltre 50 dispositivi.

12:57 – Torino, assistenza telematica per i pazienti non gravi

Cura e assistenza telematica a domicilio per i malati che hanno contratto il Coronavirus in forma non grave: le sta avviando l'Asl di Torino, che copre un'area metropolitana di circa 900 mila abitanti. Il software, Zcare Monitor, è stato fornito gratuitamente da Zucchetti, ed è disponibile per tutte le strutture che ne facciano richiesta. "Abbiamo particolarmente apprezzato - afferma Carlo Picco, commissario della Asl di Torino - l'impegno e la disponibilità che Zucchetti ha messo in campo in questo momento di emergenza e di forte criticità delle strutture sanitarie. Quello che l'azienda sta facendo per supportare gli operatori della Sanità e semplificare la complessità gestionale è lodevole". Il gruppo ha realizzato e sta dando gratuitamente anche ZCare HR, una soluzione per la gestione automatizzata del personale medico, infermieristico e di supporto degli ospedali, mediante il calcolo del fabbisogno, delle coperture e delle carenze per ogni reparto e con processi di ricerca e selezione automatizzati. "Siamo stati felici - dice Cristina Zucchetti, responsabile delle risorse umane - di mettere la forza innovativa delle società del gruppo Zucchetti a disposizione e, visto il riscontro positivo che abbiamo avuto dall'Ospedale di Lodi, abbiamo deciso di estenderlo fornendo gratuitamente la nostra piattaforma software a tutti gli ospedali nazionali. Con la tecnologia possiamo contribuire anche noi alla gestione di questa emergenza sanitaria".

12:45 – Da Siap donazione alla Regione Piemonte

In occasione del 168/o anniversario della fondazione del Corpo della polizia, la segreteria provinciale di Torino del sindacato autonomo Siap ha deciso di destinare alla lotta contro il Coronavirus l'importo delle quote associative raccolte a marzo. "Festeggiamo con la tristezza nel cuore nel segno della solidarietà", dice Pietro Di Lorenzo, segretario provinciale, "nonostante il malumore e la preoccupazione degli operatori a causa della mancata effettuazione dei tamponi". La donazione verrà effettuata sul conto aperto alla causale "Regione Piemonte - sostegno emergenza Coronavirus". "Dato il rilevante numero di associati - sottolinea Di Lorenzo - si tratta di un importo considerevole". "In questo momento - spiega l'esponente sindacale - è importante la collaborazione di tutti per contribuire al sostegno di medici e personale paramedico e per l'acquisto di materiale sanitario. Noi lo facciamo nonostante il malumore e la preoccupazione degli operatori a causa della mancata effettuazione dei tamponi. Abbiamo registrato diversi casi di colleghi malati o posti in affidamento fiduciario domiciliare senza che sia stata accertata la loro positività. E a nulla sono serviti i nostri numerosi appelli rivolti anche al presidente della regione Cirio". "Sosteniamo concretamente tutto il personale medico in questa battaglia - aggiunge ancora Di Lorenzo - e ribadiamo che la necessità di effettuare i tamponi alle forze di Polizia e militari non è richiedere una via preferenziale ma una misura di buon senso necessaria a garantire che il fondamentale ruolo che, anche in questo momento, è di garanzia per la sicurezza pubblica non sia veicolo di diffusione del virus. Se non individuiamo per tempo eventuali positivi malati o asintomatici è a rischio l'intero apparato di sicurezza e la salute del personale in uniforme, delle loro famiglie e di tutti i cittadini".

12:27 – Torino, oltre mille controlli in un solo giorno

Proseguono senza sosta, anche a Torino, i controlli della polizia municipale per il rispetto delle prescrizioni contro il coronavirus. Sanzionate 52 persone, il 5% dei 1.017 controllati, e due attività commerciali sulle 702 prese in considerazione, lo 0.3%. In un video su Facebook, la sindaca di Torino annuncia che i controlli "verranno ulteriormente rinforzati da oggi fino a Pasquetta". Appendino precisa che questi dati si riferiscono alle verifiche effettuate dai vigili "che si aggiungono a quelle di tutte le altre forze dell'ordine. A tutti loro il mio e il nostro ringraziamento".

10:33 - Animali 'invadono' città, caprioli ad Alessandria

Il silenzio di questi giorni e il traffico ridotto spinge gli animali selvatici, qualei lepri, cinghiali, caprioli, verso le città in quarantena per l'emergenza coronavirus. Questa mattina è stato avvistato un capriolo nei giardini della stazione ferroviaria di Alessandria. L'animale, urtato da un'auto, è stato recuperato dal responsabile degli Ispettori Ambientali, Fulvio Barzizza e affidato ai veterinari.  

10:13 - Forma e 8Gallery donano camici al Regina Margherita

Fondazione Forma e 8Gallery hanno donato all'ospedale infantile Regina Margherita 2mila camici per il personale sanitario. A ritirarli a Fidenza, dove sono stati prodotti, e a portarli all'ospedale sono stati gli Alpini di Pianezza, anche loro sempre a fianco di Forma.

10:04 - "Spesa sospesa" alla mensa sociale di Asti

La mensa sociale del Comune di Asti ha ricevuto questa mattina il primo carico di 'spesa sospesa'. Lo rende noto Coldiretti Asti, che ha consegnato con l'associazione Il dono del volo prodotti alimentari offerti da alcuni produttori agricoli aderenti a Campagna Amica. "La solidarietà alimentare, soprattutto in questo delicato momento - ha affermato il presidente di Coldiretti Asti, Marco Reggio - rappresenta un elemento fondamentale di coesione sociale, che solo il terzo settore può esprimere al meglio verso chi soffre".

7:05 - Coronavirus: 52 positivi in casa riposo nel Cuneese

Sono 52, tra ospiti e personale, i positivi al Coronavirus nella casa di riposo San Giorgio di Cavallermaggiore, centro della pianura Cuneese. A dirlo è il sindaco Davide Sannazzaro. "Gli ospiti positivi sono 34, gli operatori 18", precisa il primo cittadino insieme al presidente della struttura, Giuseppe Lamberto. "L'emergenza maggiore - aggiungono - ora riguarda la mancanza di infermieri e di operatori socio-sanitari nella casa di riposo". Mancano anche le bombole d'ossigeno. Il primo caso nella casa di riposo, un'anziana ospite ricoverata all'ospedale di Saluzzo, è stato scoperto nei giorni scorsi.

Torino: I più letti