Coronavirus, in Piemonte 732 guariti. Icardi: "Curva contagi ha raggiunto il tetto"

Piemonte

Altri 834 pazienti sono "in via di guarigione", ossia negativi al primo tampone di verifica dopo la malattia, mentre i positivi sono 13.964. "La nostra curva inizierà a scendere di più fra qualche giorno", ha detto l'assessore

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Piemonte 

Per il secondo giorno consecutivo sono più di cento, in Piemonte, i guariti dal coronavirus. Lo comunica l'Unità di Crisi regionale. Il numero complessivo di pazienti virologicamente guariti dall'inizio dell'emergenza è infatti salito a 732, 119 in più di ieri. I positivi sono ad oggi sono 13.964, in calo i ricoveri in terapia intensiva. "La curva dei contagi ha raggiunto il tetto e sta lentamente calando. Noi siamo considerati una coda dell'epidemia lombarda con otto-dieci giorni di ritardo, per cui la nostra curva inizierà a scendere di più fra qualche giorno". Così l'assessore regionale alla Sanità, Luigi Icardi.
Nel frattempo, la procura di Vercelli ha aperto un'inchiesta, al momento a carico di ignoti, per accertare eventuali responsabilità sul numero elevato di decessi che si è verificato nella casa di riposo cittadina, che nelle ultime tre settimane sono stati 35, anche se al momento non è possibile sapere con certezza quanti siano quelli connessi al coronavirus. (LA DIRETTA).

19:33 - 732 guariti in Piemonte

Per il secondo giorno consecutivo sono più di cento, in Piemonte, i guariti dal coronavirus. Lo comunica l'Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il numero complessivo di pazienti virologicamente guariti dall'inizio del'emergenza è infatti salito a 732, 119 in più di ieri. Altri 834 sono "in via di guarigione", ossia negativi al primo tampone di verifica dopo la malattia e in attesa dell'esito del secondo. Nelle ultime 24 ore i decessi registrati sono stati 68, con il totale complessivo che sale così a 1.417. I positivi sono invece 13.964, 530 in più di ieri. Ancora in calo i ricoverati in terapia intensiva: 423 contro i 429 di ieri. I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 51.311, di cui 28.236 risultati negativi.

19:15 - Icardi: "In Piemonte curva ha raggiunto tetto"

"In Piemonte la curva dei contagi ha raggiunto il tetto e sta lentamente calando. Noi siamo considerati una coda dell'epidemia lombarda con otto-dieci giorni di ritardo, per cui la nostra curva inizierà a scendere di più fra qualche giorno". Lo ha sottolineato l'assessore regionale alla Sanità, Luigi Icardi, in videoconferenza dall'Unità di Crisi. "Tutte le pandemie - spiega Icardi - hanno un andamento sinusoidale decrescente con riprese periodiche. Sarà così fino a quando avremo il vaccino, che potrà finalmente interrompere il ciclo". "Ritornare alla normalità di prima di allora - ha rimarcato - è difficilmente ipotizzabile. Ritornare a una normalità disciplinata, con misure come mascherine e distanziamento sociale mi sembra più fattibile". "In ogni caso - ha aggiunto - lo deciderà il Governo. La sanità è una competenza concorrente: l'ordinario spetta alle Regioni, lo straordinario allo Stato”.

19:08 - 13 decessi in Rsa nell’Alessandrino, al via i tamponi

Tamponi a tappeto, oggi, nella Rsa 'Confraternita San Michele' e Associazioni 'Convivenza Anziani San Giovanni' e 'Convivenza Anziani San Candido' nella frazione San Candido di Murisengo, nell'Alessandrino. "Da tempo attesi - spiega Gabriele Zonca, direttore Rsa - sono stati effettuati per 46 persone tra ospiti, oss, infermieri e ausiliari". Non appena perverrà l'esito, Zonca provvederà a far effettuare i test sierologici per differenza, ovvero a tutti coloro che saranno risultati negativi. "Si tratta di un passaggio indispensabile per fare una fotografia sulla reale e attuale situazione, per concedere maggiori spazi di libertà a ospiti e a lavoratori che hanno già maturato l'immunità e preservare maggiormente gli altri".

18:43 - A Torino droni per evitare scampagnate pasquali

Droni dei carabinieri e della polizia municipale sopra giardini e parchi di Torino per segnalare casi di "scampagnate" durante le festività pasquali. È uno dei provvedimenti presi oggi nel corso del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto, per fare il punto della situazione Coronavirus. I controlli per il rispetto delle disposizioni saranno ulteriormente rafforzati e intensificati su tutta la provincia nei prossimi giorni e nel fine settimana. A Torino l'attenzione sarà massima nelle zone che finora, per la quantità delle violazioni, si sono rivelate maggiormente problematiche e, in particolare i quartieri Barriera di Milano, Aurora, Mirafiori e alcune aree della settore nord. 

18:21 - Icardi: "Non c’è alcun caso Piemonte"

”Non c'è un caso Piemonte. I dati sono diversi da quelli che ho visto pubblicati sui giornali". Così l'assessore regionale alla Sanità, Luigi Icardi, in videoconferenza dall'Unità di Crisi a Torino. "Il Piemonte per numero di decessi - ha rimarcato - è sotto la media nazionale: 3,3 ogni 10 mila abitanti, inferiore a quella di Liguria, Emilia Romagna, Marche, Lombardia, Trentino, e Umbria. I dati che ho visto non corrispondono al vero. Sono un po' amareggiato, prendere dei dati e fare conclusioni da bar rischia di fare danni e dare un'immagine della Regione che non è corretta”.

17:42 - Sindaco Verbania: "Si attivi procedura tamponi"

Il sindaco di Verbania, Silvia Marchionini, ha invitato l'Asl ad attivare prima di Pasqua la procedura dei tamponi nel laboratorio analisi ospedale 'Castelli'. In attesa che questo avvenga, ha chiesto all'azienda sanitaria locale “se non sia possibile pianificare quest'attività preventiva attraverso istituti privati, come già anno fatto alcuni Comuni della provincia. Ho saputo che l'apparecchiatura era arrivata, ma che non c'erano ancora i relativi reagenti - spiega la prima cittadina -. Il dirigente interpellato non è stato in grado di dire quando sarebbero stati consegnati al laboratorio. L'attivazione di questa importantissima procedura consentirà di disporre degli esiti dei tamponi in tempi molto più brevi rispetto all'invio a Novara, e di conseguenza poter più tempestivamente intervenire su pazienti problematici.

17:08 - John Elkann: "Saremo in prima linea per la ripresa"

"Durante questa crisi abbiamo fatto tutto il possibile per proteggere le nostre società, consapevoli che quando le nostre economie ripartiranno, saranno in prima linea, per fare in modo che tutte le nostre comunità e i Paesi in cui operiamo possano iniziare la ripresa". Lo afferma John Elkann, presidente di Exor, nella lettera agli azionisti, a proposito delle controllate Fca, Ferrari e Cnh Industrial.

16:29 - Cirio: "Al lavoro per far ripartire Piemonte"

"Dobbiamo continuare a rimanere tutti in casa, ma siamo già lavoro per far ripartire il Piemonte". Lo scrive il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, che su Facebook posta una foto della task force economica regionale in corso in queste ore negli uffici della giunta regionale. "La Regione non lascerà solo nessuno", aggiunge il governatore.

16:27 - Supermercati Nova Coop chiusi a Pasqua e Pasquetta

Tutti i 63 supermercati e ipermercati Nova Coop del Piemonte e dell'alta Lombardia resteranno chiusi nelle giornate di Pasqua e Pasquetta, ovvero il 12 e 13 aprile. Lo rende Nova Coop che ha anche varato due iniziative speciali nell'ambito dell'emergenza coronavirus. Nel mese di aprile i dipendenti che sceglieranno di devolvere l'equivalente economico di un'ora di lavoro alla lotta al coronavirus si vedranno raddoppiato l'importo dalla cooperativa. Sui canali di comunicazione interna prende il via una programmazione settimanale di contenuti appositamente studiata per il benessere psicofisico di tutti i dipendenti.
"In questo momento particolare - commenta il presidente di Nova Coop Ernesto Dalle Rive - sentiamo il dovere di non guardare a margini e fatturati ma ai valori che uniscono una comunità per dare ancora più attenzione alle persone che ogni giorno in Nova Coop garantiscono rifornimento, servizio, cortesia e sorrisi ai nostri soci e clienti, lavorando quotidianamente con coraggio, responsabilità e senso civico. Rimanere chiusi il 12 e il 13 aprile è un modo per ringraziarli del grande lavoro che stanno facendo e di offrire loro qualche ora di meritato riposo in famiglia. Abbiamo inoltre raccolto la generosa richiesta arrivata dalle nostre lavoratrici e dai nostri lavoratori di poter convertire in donazione per la lotta al virus un'ora di paga del mese di aprile impegnando la cooperativa a rendere ancora più significativa la donazione che ne scaturirà".

16:04 - Guarita a Cuneo una bambina di tre settimane

È guarita ed è stata dimessa dall'ospedale di Cuneo una bambina di tre settimane risultata positiva al Coronavirus. Al momento del ricovero la piccola presentava un quadro clinico talmente grave da necessitare di supporto respiratorio meccanico. A diffondere la notizia è stato il reparto di Terapia Intensiva dell'ospedale, dove è stata in "isolamento strettissimo" per tre settimane dopo due giorni di incoscienza totale.

16:00 - La Perla dona 100 chili di cioccolato alla Croce Rossa

L'azienda torinese La Perla ha deciso di donare un pensiero dolce in occasione della settimana di Pasqua: 100 chili di cioccolato per supportare la Croce Rossa di Torino, impegnata nella distribuzione di generi alimentari ai senzatetto e alle fasce più deboli della popolazione, e le sue colombe artigianali per il Banco Alimentare. La Perla regalerà anche l'uovo pasquale ai bambini dell'ospedale Regione Margherita. Un altro gesto di solidarietà arriva da Latterie Inalpi e AtelieReale che donano la Colomba pasquale, il dolce della tradizione italiana, a chi lotta in prima linea per dire "Siamo con Voi!". Inalpi e lo chef 2 stelle Michelin Gian Piero Vivalda invieranno in settimana a tutti gli operatori sanitari degli ospedali Santa Croce e Carle di Cuneo, San Luigi di Orbassano, Amedeo di Savoia di Torino, Sacco di Milano e Spallanzani di Roma, 400 Colombe Gran Gourmet AtelieReale in incarto Inalpi.

15:30 - Icardi: "Su tamponi Piemonte segue l'Iss"

Per quanto riguarda i tamponi, in Piemonte "abbiamo seguito in modo molto fedele le indicazioni dell’Iss, che diceva di farli solo ai sintomatici.” A dirlo è l’assessore regionale alla Sanità, Luigi Icardi, che in una video intervista all’ANSA ha affrontato una delle tematiche che ha suscitato più polemiche durante queste settimane di emergenza coronavirus, quella dei tamponi appunto. “Non c'è una correlazione, come si vuol fare erroneamente vedere, fra il numero dei morti o dei contagi e quello dei tamponi”, ha aggiunto Icardi, che poi ha spiegato: "Nel Veneto, ad esempio, sono stati fatti tanti tamponi e ci sono meno morti rispetto al Piemonte, mentre in Emilia, che ha fatto il doppio dei nostri tamponi, c'è il doppio dei nostri morti. Molto dipende dalla popolazione contagiata, dalle modalità dell’epidemia".  

14:48 - Regione Piemonte, striscione di sei metri e totem per campagna "Io resto a casa"

Per dare un ulteriore segnale di cautela e di attenzione sull'emergenza Giunta e Consiglio regionale del Piemonte hanno voluto rimarcare con uno striscione di sei metri, esposto sulla facciata del Palazzo istituzionale, e con un totem per giovani, anziani e cittadinanza, quanto sia importante essere responsabili in questo momento. "Con queste campagne vogliamo sensibilizzare chi vive in Piemonte a compiere quei gesti di buonsenso che possono fare la differenza - sottolinea Stefano Allasia, presidente del Consiglio regionale -. Stare a casa non deve essere considerata una restrizione, ma un'azione concreta per vincere una battaglia che richiede necessariamente la collaborazione da parte di ognuno di noi. Solo se continuiamo ad agire tutti insieme con responsabilità, possiamo finalmente sconfiggere questa pandemia. #Iorestoacasa è l'invito che la Giunta e i Consiglieri regionali fanno a tutti i piemontesi".

14:41 - Sale (Alessandria), 34 suore hanno sintomi: effettuati tamponi

Tamponi in corso, da questa mattina, nella Casa Madre delle Piccole Figlie del Sacro Cuore di Gesù, a Sale, nell'Alessandrino. Sono 34 le religiose, sulle 42 presenti nella struttura, che presentano sintomi assimilabili al Coronavirus, mentre altre tre sono già state ospedalizzate. Gli esami saranno effettuati anche a sette dipendenti. La situazione dell'istituto religioso e delle tre case di riposo del paese, per oltre 200 ospiti, dove i tamponi dovrebbero partire da domani, è costantemente attenzionata dal Comune con Asl, Prefettura e Unità di Crisi della Regione. Il sindaco Lazzarina Arzani annuncia intanto la distribuzione - con Croce Rossa e Protezione Civile - di mascherine per i nuclei familiari, affinché si possa uscire in sicurezza almeno per fare la spesa. Nel centro del Tortonese gli ultimi dati, a ieri sera, estratti dal Comune dalla 'Piattaforma Covid19 Piemonte' indicano 12 decessi, 26 persone positive, 31 in quarantena, una guarita e 31 negative o in attesa di definizione.

13:47 - Sindaco di Cuneo: "Non roviniamoci la Pasqua, stiamo a casa"

"Chiedo, ancora una volta, a tutte le persone di non uscire di casa. Si tratta di un sacrificio, soprattutto in questi giorni che ci avvicinano alle feste pasquali, ma lo facciamo per la nostra sicurezza e per quella di tutti". È l'appello di Federico Borgna, sindaco di Cuneo e presidente della Provincia. "Nel prossimo fine settimana - aggiunge - il nostro sacrificio servirà ad unirci allo sforzo dei tanti operatori sanitari che nei giorni pasquali lavoreranno nei nostri ospedali e nelle strutture accanto ai malati. Saranno anche intensificati i controlli: non facciamoci rovinare la Pasqua per qualche imprudenza". Dal 12 marzo in provincia di Cuneo le forze dell'ordine hanno controllato 33.764 persone (con 1.729 multati) e oltre a 15 mila negozi e attività artigianali (con 16 denunce).

13:29 - Arpa Piemonte produce otto tonnellate di gel igienizzante

In Piemonte i laboratori dell'Arpa hanno prodotto otto tonnellate di gel igienizzante destinato alle forze dell'ordine e al personale sanitario. Lo comunica l'assessore alla Ricerca e Innovazionedella Giunta Cirio, Matteo Marnati, che aveva invitato il direttore dell'Agenzia, Angelo Robotto, a produrre liquido sanitario per la protezione delle mani dal Covid-19. "I 6 laboratori attivati finora - spiega l'assessore - producono gel a ritmo continuo dal'11 marzo con risultati al di sopra delle aspettative. Facendo sistema, mettiamo in sicurezza chi è in prima linea dentro gli ospedali e fuori, per arginare la diffusione della pandemia".

13:28 - Torino, distribuiti altri 3000 buoni spesa

Sono 3.264 i buoni spesa che verranno distribuiti telematicamente nella giornata di oggi dalla Città di Torino alle famiglie in difficoltà a causa dell'emergenza. Con l'invio odierno salgono dunque a 9.778 i ticket erogati da lunedì per un controvalore totale di 3,5 milioni di euro, e la distribuzione continuerà fino a domani mentre proseguono le verifiche sulle domande rimanenti. La procedura prevede l'invio di un Sms contenente il codice da utilizzare per entrare nel sito dedicato dove scaricare i buoni spesa assegnati, ciascuno del valore di 25 euro fino a un massimo di 300, 400 o 500 euro a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare. Per entrare nella piattaforma occorre avere il numero di domanda, codice fiscale e Pin ricevuto via Sms. Da Palazzo Civico si ricorda che "il documento potrà essere stampato o fatto vedere da smartphone all'esercente per essere inquadrato dal lettore di codice a barre". Al momento sono circa 130 i punti vendita della piccola e grande distribuzione in cui è possibile utilizzare i voucher.

12:35 - Con emergenza traffico ridotto fino all'89% in Piemonte

L'emergenza Coronavirus abbatte il traffico in Piemonte, dove è calato del 62% nei giorni feriali e dell'89% nei festivi, e a Torino, con cali del 60% in settimana e del 72% nel weekend. Emerge dal monitoraggio della mobilità in città e regione effettuato da 5T e che prende in esame il periodo dal 3 febbraio al 29 marzo, paragonando l'andamento pre emergenza (3-23 febbraio) con quello successivo. A livello piemontese si nota una riduzione del 70-80% degli spostamenti interni tra le 8 province piemontesi, ma solo del 50% di quelli dalla Lombardia verso la regione, mentre si è ridotto dell'85% nei feriali e del 95% nei festivi il traffico verso il capoluogo da altre province italiane. Diminuiti del 61% in settimana e del 76% nei festivi i transiti in Ztl, mentre l'occupazione dei 34 parcheggi in struttura fa registrare cali del 44% nei giorni lavorativi e del 35% nei fine settimana. Cala non solo il traffico privato ma anche quello sui mezzi pubblici, con riduzioni dall'86 al 91% delle validazioni giornaliere in metropolitana, mentre gli spostamenti in bicicletta si sono ridotti, a seconda delle giornate festive o feriali, del 67 e 73%.

12:16 - Due esposti su casa di cura a Vercelli

Sul caso della casa di cura di Vercelli sono stati presentati due esposti e la richiesta di sindacato ispettivo presentata ieri dai Cinque Stelle, Pd e SiAmo Vercelli. Oggi è stata presentata anche un'interrogazione dal gruppo d'opposizione Voltiamo Pagina. La richiesta rivolta al sindaco Corsaro riguarda anche i morti che sono risultati contagiati da covid-19, "e se - scrivono dal gruppo di Roberto Scheda - sono stati applicati i dovuti protocolli sanitari".

12:03 - Vercelli, 35 morti in casa di riposo: indaga la procura

La procura di Vercelli ha aperto un'inchiesta, al momento a carico di ignoti, per accertare eventuali responsabilità sul numero elevato di decessi che si è verificato nella casa di riposo cittadina, che nelle ultime tre settimane sono stati 35, anche se al momento non è possibile sapere con certezza quanti siano quelli connessi al coronavirus. Dai risultati dei tamponi arrivati dall'Asl di Vercelli nelle ultime ore è risultato che la metà degli 84 pazienti sono positivi al Covid-19. Anche tra gli operatori ci sono alcuni positivi.

11:20 - Tavolo per rilancio turismo nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola

Un tavolo tecnico che monitori l'andamento dei mercati, definisca strategie, realizzi le prime azioni promozionali e di un coordinamento e che si occupi di promozione e sviluppo delle Province coinvolte che fanno parte della regione Insubrica. E' l'azione decisa da Provincia del Verbano-Cusio-Ossola Distretto turistico e associazioni di categoria per affrontare l'emergenza economica nel settore turistico. Che solo nel Verbano Cusio Ossola vanta 3 milioni di presenze l'anno. Il tavolo tecnico, tenutosi in videoconferenza, prevede un piano di rilancio del mercato sia a livello nazionale che estero, con il coinvolgimento dei principali operatori turistici territoriali e una strategia di marketing e sviluppo del prodotto turistico, ma anche campagne promozionali.

11:03 - Torino amplia servizio biblioteche online

Quattro nuove iniziative e servizi online per restare vicini ai cittadini e ai lettori in questo periodo di emergenza sanitaria. Si amplia ancora l'offerta delle Biblioteche Civiche torinesi che nelle ultime settimane hanno visto moltiplicarsi iscritti, passati a marzo da 405 a 5.291, e accessi, da 65mila a 132mila, con prestiti degli e-book più che quadruplicati. Il primo nuovo servizio è 'Diamo una mano...da lontano', assistenza a distanza per esercitazioni di lingua italiana, francese e inglese e supporto scolastico per gli studenti. Sbarca inoltre sul web 'Identità digitale e servizi online', lo sportello settimanale su come registrare la propria identità digitale e usare i servizi online della Città, mentre per un aiuto sull'uso delle nuove tecnologie c'è il 'Pronto soccorso informatico'. Infine 'La voce delle Biblioteche civiche torinesi', con proposte di lettura e interviste a scrittori, lettori, bibliotecari e le 'Favole della buonanotte nel mondo'.

10:51 - In Piemonte obbligo mascherine per addetti vendita

Scatta oggi, in Piemonte, l'obbligo di indossare mascherine e guanti per tutti gli addetti alla vendita, mentre ai clienti viene raccomandato "di utilizzare la mascherina o qualsiasi altro indumento a copertura di naso e bocca". La misura è stata decisa domenica dal governatore Alberto Cirio nell'integrazione all'ordinanza per il contenimento del coronavirus. Una seconda misura consente l'utilizzo di taxi e autonoleggi per la consegna a domicilio di beni, spesa e medicinali. Il servizio deve essere svolto nel rispetto di tutte le disposizioni anti-contagio. La tariffa ha un tetto massimo di 7,50 euro per le consegne nel raggio di 2,5 chilometri, 10 euro al massimo nell'ambito del medesimo comune e 15 euro al massimo nell'ambito di più comuni. Non sono consentiti ulteriori indennizzi o sovrapprezzi. Tra i chiarimenti viene precisata la possibilità "alle persone addette all'assistenza di minori, anziani, ammalati o diversamente abili (baby sitter e badanti) di poter svolgere la propria attività. Il lavoro delle colf, invece, potrà continuare solo in presenza di esigenze comprovate".

10:49 - Torino, cimiteri chiusi fino al 30 aprile

Ulteriore proroga per la chiusura dei cimiteri torinesi. Questo è quanto stabilito da un'ordinanza della sindaca di Torino, Chiara Appendino, che dispone la chiusura al pubblico fino a giovedì 30 aprile "e, in ogni caso, fino al perdurare delle misure di contenimento dell'emergenza Covid-19". Il provvedimento riguarda i sei camposanti della città, Monumentale, Parco, Sassi, Cavoretto, Abbadia e Mirafiori. Continuano, come sempre, a essere garantiti i servizi di accoglienza dei funerali e le attività di sepoltura anche il giorno di Pasquetta, nel quale l'orario viene equiparato a quello dei giorni feriali, a partire dalle 9, con orario continuato per i diaconi che danno le benedizioni all'ingresso. Rimangono chiusi al pubblico gli uffici informazione presso i cimiteri e sospese tutte le altre operazioni cimiteriali, esumazioni, estumulazioni, traslazioni. Interrotti anche i cantieri e le attività dei marmisti.

10:43 – Ferrero e Caffarel donano dolci a chi combatte in prima linea

La Pasqua è dolce, in Piemonte, anche per chi è costretto dall'emergenza coronavirus a restare lontano dai propri cari. Ferrero e Caffarel hanno infatti donato la loro produzione stagionale a chi è in prima linea nella lotta al Covid-19. Dallo stabilimento Ferrero di Alba, in particolare, sono partiti 180 quintali di uova Kinder Gran Sorpresa destinati ai volontari della Protezione civile e al personale sanitario e parasanitario degli ospedali di tutto il Piemonte. Caffarel ha invece consegnato alla Protezione civile oltre 9mila chili di uova di cioccolata e colombe per il personale e gli anziani delle case di riposo della regione. "Ancora una volta le aziende piemontesi dimostrano di avere un grande cuore - commenta l'assessore alla Protezione civile della Regione Piemonte, Marco Gabusi - Nonostante le gravi condizioni economiche che si trovano ad affrontare, si sono subito impegnate a portare un conforto a chi è più solo e a quanti si stanno occupando di chi è negli ospedali, nelle strutture e nei ricoveri". "La generosità delle imprese piemontesi - aggiunge l'assessore al Welfare della Regione Piemonte, Chiara Caucino - dimostra quanto sia grande lo spirito solidale e di appartenenza alla comunità regionale. E conferma che il tessuto sociale ed economico del Piemonte non si arrende neanche durante le emergenze".

10:19 - Droni per controlli nel Cuneese

Droni anche nella provincia Granda per individuare chi viola i divieti anti-coronavirus. A Cuneo i controlli scattano domani, sotto la supervisione della polizia municipale, grazie a un esperto che ha messo a disposizione il suo dispositivo. Nel capoluogo piemontese sono chiuse tutte le aree verdi e il parco fluviale: le zone dove si concentreranno i controlli aerei. Altre città del Cuneese hanno annunciati controlli tecnologici e dall'alto con droni, da Bra a Fossano, per scoraggiare chi continua a uscire di casa. A Fossano inoltre sono state "chiuse" una dozzina di strade frequentata da chi ama correre o per le gite fuoriporta: l'accesso sarà consentito solo ai residenti.

8:01 - Paghi oggi compri domani, ad Acqui nasce il 'Ticket rin-Acqui'

"Acquista oggi a prezzi scontati quello di cui usufruirai in futuro". Il Comune di Acqui Terme lancia il progetto 'Ticket Rin-Acqui', iniziativa rivolta a tutti i commercianti che intendano vendere oggi a prezzo scontato un prodotto di cui il cliente disporrà quando l'emergenza sanitaria sarà terminata. "Un modo intelligente e solidale per supportare un ristoratore o un esercente di fiducia nel breve periodo - spiegano da Palazzo Levi - fornendogli liquidità per limitare gli impatti economici dovuti alle necessarie misure restrittive del momento". L'idea arriva dagli USA e aderire è semplice: sul sito del Comune è possibile fornire informazioni sulla propria attività, descrivendo i prodotti offerti, lo sconto praticato e indicancdo l'Iban. Alla riapertura, il cliente avrà un anno di tempo per usufruire dell'acquisto effettuato.

8:00 - Tamponi in auto ad Acqui Terme e Novi Ligure

Continua in provincia di Alessandria l'attivazione del sistema di controllo drive-through. Ad Acqui Terme il via oggi; a Novi Ligure domani. Una modalità semplice per effettuare tamponi in modo più rapido e ottimizzando risorse umane e dispositivi di protezione a disposizione. Il test è effettuato, su appuntamento e su prescrizione dell'autorità sanitaria, direttamente alla persona che rimane a bordo della propria auto.

7:01 - L'epidemia rallenta in Piemonte, 388 i contagi

E' di 65 vittime e 388 nuovi contagi il bilancio, aggiornato a ieri sera, dell'emergenza coronavirus registrato dall'Unità di crisi della Regione Piemonte. Numeri in calo rispetto al giorno precedente, quando le vittime comunicate erano state 93 e i nuovi contagi 600. Il totale complessivo è ora di 1.349 deceduti positivi al virus e di 13.434 contagiati. Sembra dunque rallentare l'epidemia, in Piemonte, anche se ancora in misura inferiore rispetto ad altre regioni italiane. Fa ben sperare il calo dei ricoverati in terapia intensiva, ormai costante da metà della scorsa settimana quando erano 458, mentre l'ultimo dato è di 429.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.