Coronavirus, a Torino bandiere a mezz'asta e minuto di silenzio

Piemonte

La città aderisce "come segno di lutto, in onore al sacrificio e all'impegno degli operatori sanitari” all'appello lanciato dal presidente di Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro 

Anche a Torino bandiere a mezz'asta e minuto di silenzio "come segno di lutto, in onore al sacrificio e all'impegno degli operatori sanitari, abbraccio ideale di tutti i cittadini", il capoluogo piemontese aderisce all'appello lanciato dal presidente dell'Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro. Martedì 31 marzo alle 12, dunque, la sindaca Chiara Appendino sarà davanti al Palazzo civico "per osservare il silenzio – spiega una nota – e stringersi in un ideale abbraccio con i sindaci delle zone del Paese più colpite, con le persone che stanno lottando o sono in lutto, con gli operatori sanitari che sono in prima linea in questa dura guerra contro un nemico invisibile". (DIRETTA - GLI AGGIORNAMENTI IN PIEMONTE)

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.