Coronavirus, 3.017 positivi in Piemonte: le vittime salgono a 183

Piemonte

In terapia intensiva sono 263. Donazione della polizia di 600 mascherine modello FFP2 all'ospedale San Giovanni Bosco. Raccolti 500mila euro nella prima maratona web di solidarietà organizzata da giunta e Consiglio regionale

Si aggrava il bilancio delle vittime in Piemonte per coronavirus: sono 183 i decessi che si registrano in regione, mentre i contagi hanno superato quota tremila, giungendo a 3.017. Le persone in terapia intensiva sono 263. Dei tamponi eseguiti finora (in tutto 9.422), 5.812 sono risultati negativi. Cinque le guarigioni.
Intanto la polizia dona all'ospedale San Giovanni Bosco 600 mascherine modello FFP2. Il materiale era stato ritrovato in unom stabile abbandonato di via Aosta. Invece, ha raccolto circa 500mila euro di donazioni la prima maratona web di solidarietà organizzata dalla giunta e dal Consiglio regionale del Piemonte. Sono inoltre online per tutti le "Passeggiate del Direttore" al Museo Egizio di Torino, una delle visite speciale più apprezzate della struttura. Un gruppo di ex allievi cinesi ha donato mascherine e guanti al Politecnico di Torino grazie a un'iniziativa lanciata sulla piattaforma social cinese "WeChat": in 72 ore sono stati raccolti 17mila euro. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

19:31 - I dati in Piemonte

L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha reso noto che in giornata si sono registrati altri 8 decessi per Covid19. Si tratta di due uomini di Torino (uno di 37 e l'altro di 55 anni), due donne dell'Astigiano (di 87 e 76 anni) e un uomo del Cuneese di 44 anni. Cinque invece le guarigioni. Superano quota tremila i contagi: le persone positive al coronavirus sono 3.017. Quelle ricoverate in terapia intensiva sono 263. I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 9.424, di cui 5.812 negativi.

19:27 - Ad Asti priorità a procedimenti per trasgressori restrizioni

Il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Asti, Alberto Perduca, ha reso noto che i procedimenti penali scaturiti dai deferimenti per la violazione dell'inosservanza dei provvedimenti, per falsa attestazioni e dichiarazioni a pubblico ufficiale, saranno trattati con carattere di priorità, al fine di garantire una risposta tempestiva, adeguata e proporzionata a fronte di comportamenti che denotano una scarsa consapevolezza rispetto all'emergenza in atto. Dal 12 marzo a oggi nell'Astigiano sono state controllate 2.827 persone, di cui 143 deferite all'autorità giudiziaria, mentre 4.311 sono stati gli esercizi commerciali oggetto di verifica di tutte le forze dell'ordine.  

17:16 – Esposto in procura dei rider torinesi: “Aziende non ci tutelano”

Le aziende non hanno dato nessuno strumento di protezione per le consegne di cibo da fare a domicilio, mettendo a rischio la salute dei fattorini, delle loro famiglie e dei clienti: lo denunciano i rider torinesi che hanno presentato alla procura della Repubblica di Torino un esposto contro Just it, Delivery, Glovo e Uber it, che hanno inviato al prefetto di Torino, alla sindaca Chiara Appendino, al presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, all'Asl, all'Inail e all'Ispettorato del Lavoro. L’avvocato Giulia Druetta ha spiegato: "Le aziende non tengono conto che la salute del lavoratore viene prima delle esigenze produttive. I rider fanno le consegne fino all'uscio di casa, fanno firmare la ricevuta, hanno contatti con i clienti e con il personale di supermercati e ristoranti. Sono molto spaventati, soprattutto quelli che hanno fra i 30 e i 50 anni. Molti non possono fermarsi perché per loro quei 500-700 euro al mese sono l'unica entrata e hanno famiglia. Ed è una delle poche attività per le quali non è previsto alcun sostegno economico perché le aziende utilizzano contratti autonomi e di tipo occasionale".

16:47 – Cuneo, Cgil: “Parcheggi gratis per sanitari ospedale S. Croce”

Le segreterie provinciali della Cgil e della Funzione Pubblica Cgil hanno chiesto al sindaco di Cuneo, Federico Borgna, di concedere al personale sanitario e degli appalti, in forza all'ospedale Santa Croce, la gratuità dei parcheggi circostanti e di quello multipiano di corso Monviso: "La realtà che sta coinvolgendo il personale interessato è quella di un gravoso impegno lavorativo che costringe a orari e turnazioni straordinari. Per questo è necessario poter gestire gli spostamenti in tempi brevi e non onerosi. Da parte dell'amministrazione comunale sarebbe un segnale di concreto sostegno e solidarietà nei confronti di questi lavoratori in prima linea, sottoposti in queste settimane a un livello di stress continuo".

16:45 – Comitato a sostegno dell’ospedale di Tortona

Si è costituito nello studio del notaio Maria Paola Cola il comitato “Tortona per l'Ospedale” a supporto dell'attività del nosocomio cittadino nell’Alessandrino, primo “Covid Hospital” regionale per la cura dei pazienti positivi. Sono membri fondatori il sindaco Federico Chiodi (coordinatore), Lorenzo Palenzona e Edoardo Santoro (i due giovani che avevano avviato la prima campagna di raccolta fondi online), il commercialista Giuseppe Caniggia (tesoriere) e Gianni Mogni (segretario). Nei prossimi giorni verrà nominato anche un comitato scientifico, concordato con Asl Al.

16:26 – Denunciate 11 persone a Novara

Nella giornata di ieri la Polizia locale di Novara ha controllato 86 persone, denunciandone 11 poiché in giro senza adeguato motivo. Sono stati sorpresi, in particolare, tre giovani sui gradini di una scuola in via Ferrandi, seduti a breve distanza uno dall'altro. Ispezionate anche 161 attività commerciali. Il direttore di un supermarket è stato denunciato per non aver adottato le misure di contingentamento degli ingressi, provocando assembramenti specialmente nel reparto dei prodotti freschi.

16:23 – Novara sospende la Ztl

Fino al prossimo 3 aprile la zona a traffico limitato del Comune di Novara sarà sospesa. Così l’assessore alla Mobilità, Luca Piantanida: ''Le forti limitazioni alla circolazione hanno ridotto il traffico e mantenere la Ztl limiterebbe l'accesso a quelle attività che si sono organizzate con la consegna a domicilio dei generi di prima necessità. Sono tanti gli esercizi commerciali che si sono resi disponibili a consegnare la spesa a domicilio, ma che non sono muniti di permesso. Per questo motivo abbiamo deciso di sospenderla".

15:31 - Mascherine e guanti donate al Politecnico di Torino

Un gruppo di ex allievi cinesi ha donato mascherine e guanti al Politecnico di Torino. Nel giro di 72 ore, attraverso una sottoscrizione lanciata sulla piattaforma social cinese “WeChat”, gli studenti, rientrati nel loro Paese, hanno raccolto l'equivalente di 17mila euro. Hanno aderito all'iniziativa 328 ragazzi, che ora acquisteranno materiale sanitario di cui necessitano gli ospedali e i presidi medici piemontesi direttamente in Cina (dove questi articoli sono nuovamente disponibili). Il materiale arriverà all’inizio della prossima settimana e sarà consegnato dal Politecnico alla protezione civile regionale.  

15:12 – Visita online al Museo Egizio

Sono online le “Passeggiate del Direttore”, una delle visite speciali più apprezzate del Museo Egizio di Torino. Normalmente è un appuntamento mensile per un gruppo di 30 persone che, su prenotazione, possono visitare la collezione guidati dal direttore, Christian Greco, che, ogni volta, sceglie a sorpresa un differente approfondimento tematico. Ora il museo apre a tutti questa opportunità, riproponendo la formula in versione digitale: sarà sufficiente collegarsi online per scoprire i reperti dell'antico Egitto in compagnia del Direttore attraverso una serie di video fruibili dal proprio device. Due puntate settimanali di circa 8 minuti, a disposizione sul canale YouTube del Museo ogni giovedì e sabato, nei mesi di marzo e aprile.
Oltre alla nuova iniziativa, sono numerosi i contenuti fruibili dagli utenti del web per visitare la collezione del museo da remoto: brevi video auto-prodotti da curatori ed egittologi (disponibili su Instagram nella collezione #iorestoacasa, che comprendono piccoli tutorial, lezioni e consigli di lettura), la serie di video "Istantanee dalla collezione", video dedicati alle analisi scientifiche della mostra “Archeologia Invisibile” con un tour virtuale a cui si può accedere tramite il sito internet.

14:01 – In Piemonte 2.932 positivi: le vittime salgono a 175

Sono nove i nuovi decessi in Piemonte di persone positive al coronavirus: due uomini della provincia di Biella, un uomo della provincia di Cuneo, quattro uomini della provincia di Novara, un uomo e una donna della provincia di Torino. Lo rende noto l'Unità di crisi regionale. Il totale complessivo sale così a 175 deceduti. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 257. I tamponi finora eseguiti sono 9.182, di cui 5.655 risultati negativi.
Alessandria è ancora la provincia col maggior numero di vittime, pari 59. Seguono Torino (37), Biella (24), Novara (20), Vercelli (12), Cuneo (9), Verbano-Cusio-Ossola (7) e Asti (5). Per quanto riguarda invece i contagi, dopo la provincia di Torino, dove sono 1.323, seguono quelle di Alessandria (508), Novara (234), Cuneo (181), Biella e Vercelli (146), Asti (125) e Verbano-Cusio-Ossola (113). L'area metropolitana di Torino, in particolare, ha quasi triplicato i contagi negli ultimi quattro giorni: lunedì 16 marzo i positivi erano infatti 542.

8:48 - Polizia trova mascherine e le dona a ospedale

La polizia ha donato all'ospedale San Giovanni Bosco di Torino 600 mascherine modello FFP2. Il materiale sanitario, cinque scatoloni in perfetto stato di conservazione, è stato ritrovato da una volante in uno stabile abbandonato di via Aosta, fino al 2018 di proprietà del Sermig. Gli agenti sono intervenuti all'interno per liberare una donna che, in stato di alterazione psicofisica, non era in grado di uscire. Il responsabile del Sermig, contattato dalla polizia, ha espresso il desiderio di donare le mascherine agli operatori sanitari che stanno combattendo contro il coronavirus.

7:11 - Successo per la maratona web

Ha raccolto circa 500mila euro di donazioni la prima maratona web di solidarietà, organizzata dalla Giunta e dal Consiglio regionale del Piemonte per sostenere gli ospedali piemontesi nell'emergenza coronavirus. "Grazie di cuore a tutti - commentano il presidente della Giunta, Alberto Cirio, e del Consiglio regionale, Stefano Allasia -. L'emergenza non deve togliere il diritto al sorriso. Un'esperienza che ci sta insegnando a viaggiare stando in casa, con la fantasia, le letture, la musica"

7:01 - Torino, aumentano servizi comunali a distanza

Un altro migliaio di dipendenti comunali andranno ad aggiungersi ai 3.589 colleghi già in smart working, congedo, ferie o permesso, portando così al 60-65% la quota del personale della Città di Torino non fisicamente presente negli uffici. "Abbiamo rivisto le impostazione su alcuni servizi", spiega la sindaca Chiara Appendino che oggi firmerà l'ordinanza dettagliata e che assicura "saranno garantiti i servizi essenziali, in particolare le attività dedicate ai più fragili e per le esigenze e i fabbisogni non differibili". 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.