Coronavirus Torino, Sala Rossa inidonea: Consiglio comunale cerca sede

Piemonte

In attesa di trovare una nuova sede temporanea, la Conferenza dei capigruppo ha deciso che lunedì 9 marzo in Sala Rossa saranno solo discusse le interpellanze, che non si svolgono in seduta plenaria, per evitare la presenza di un numero eccessivo di persone in aula

Il Consiglio comunale di Torino è in cerca di una sede per venire incontro alle norme del Governo per contenere la diffusione del Coronavirus (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE IN PIEMONTEANTIVIRUS: L'ITALIA CHE RESISTE). Intanto, la Conferenza dei capigruppo ha deciso che lunedì 9 marzo in Sala Rossa saranno solo discusse le interpellanze, che non si svolgono in seduta plenaria, così da evitare la presenza di un numero eccessivo di persone in aula.

La nota di Palazzo Civico

"L'adozione dei provvedimenti prescritti dal Governo - spiegano da Palazzo Civico - rende la sala inidonea per le sedute consiliari, poiché non consente di rispettare le distanze di sicurezza previste". L'amministrazione ha già avviato la ricerca di uno spazio alternativo, "che possa essere adeguatamente allestito per garantire il corretto svolgimento dei lavori consiliari, compresa la loro trasmissione in streaming". Una volta individuato il luogo, "il Consiglio comunale sarà convocato con ogni possibile celerità". Confermato lo svolgimento di tutte le Commissioni consiliari in Sala Carpanini, più ampia della Sala Orologio.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.