Mostre a Torino: cosa fare nel weekend dell’8-9 febbraio

Piemonte

Prorogata fino al 1° marzo la mostra “Vittorio Corcos. L'avventura dello sguardo” del Museo di Arti Decorative Accorsi-Ometto, dedicata al maestro indiscusso del ritratto femminile

In occasione del ventesimo anniversario dell’apertura del Museo Nazionale del Cinema alla Mole Antonelliana e della nascita di Film Commission Torino Piemonte, il capoluogo piemontese diventa ‘Città del Cinema’ con eventi, incontri e laboratori dedicati alla settima arte. Ultimi giorni per visitare la mostra Nub: New Urban Body - Esperienze di generazione urbana” alle Ogr di Torino

Mostre ed eventi che inaugurano questa settimana

Torino città del cinema 2020

Nel 2020, in occasione del ventesimo anniversario dell’apertura del Museo Nazionale del Cinema alla Mole Antonelliana e della nascita di Film Commission Torino Piemonte, il capoluogo piemontese diventa ‘Città del Cinema’ (IL PROGRAMMA). Un legame a doppio filo, un’attrazione corrisposta quella tra Torino e il cinema che affonda le radici nel passato e ha concretezza nel presente, capace di rendersi costantemente protagonista della vita culturale cittadina. Un’unione che si manifesta da un lato nel connubio tra la Mole Antonelliana – simbolo e icona della città – e il Museo Nazionale del Cinema lì ospitato e, dall’altro, nei numerosissimi film che in questi anni hanno portato Torino sul grande schermo mostrandone bellezza e potenzialità. Un panorama che mette in luce una varietà di enti, associazioni, istituti e laboratori che contraddistingue Torino come eccellenza nel panorama nazionale e internazionale.

Mostre ed eventi in corso a Torino a febbraio 2020

Prorogata la mostra “Vittorio Corcos. L'avventura dello sguardo”

Visto il grande successo di pubblico, quasi 30.000 visitatori dal giorno di apertura, il 3 ottobre scorso, la mostra “Vittorio Corcos. L'avventura dello sguardo” del Museo di Arti Decorative Accorsi-Ometto è stata prorogata fino a domenica 1° marzo. Vittorio Corcos, nell'Ottocento, fu il maestro indiscusso del ritratto femminile. La mostra, curata da Carlo Sisi, attraverso una scelta mirata di opere, ripercorre sei 'capitoli' di un'avventura dello sguardo che Corcos traduce in quadri.

“Helmut Newton. Works” alla Gam di Torino

La Gam di Torino apre la stagione espositiva 2020 con la retrospettiva “Helmut Newton. Works”, promossa dal 30 gennaio al 3 maggio dalla Fondazione Torino Musei e prodotta da Civita Mostre e Musei, con la Helmut Newton Foundation di Berlino. Il progetto espositivo è di Matthias Harder, direttore della fondazione tedesca, che ha selezionato 68 fotografie con lo scopo di presentare un'ampia panoramica della carriera del grande fotografo: ritratti a personaggi come Andy Warhol, Gianni Agnelli, Paloma Picasso, Catherine Deneuve, Anita Ekberg, Claudia Schiffer e Gianfranco Ferrè, servizi per importanti campagne di moda. Un insieme di opere che hanno raggiunto milioni di persone grazie anche alle riviste e ai libri su cui sono apparse. Nel percorso della mostra, in quattro sezioni, si spazia dagli anni Settanta con le numerose copertine per Vogue sino all'opera più tarda con il bellissimo ritratto di Leni Richensthal del 2000.
Orari: da martedì a domenica dalle 10 alle 18, lunedì chiuso.

“Incanti russi” alla Pinacoteca Albertina di Torino

È aperta fino al 22 marzo la mostra “Incanti russi” alla Pinacoteca Albertina di Torino, curata da Salvo Bitonti, osservatore e coordinatore di queste opere, che restituisce uno sguardo quasi cinematografico su un mondo magico di una terra, di una cultura e di un popolo che tanto ha influenzato l'immaginario artistico europeo ancora prima del grande e decisivo momento storico dato dalla rivoluzione d'Ottobre. I ventidue dipinti, selezionati insieme alla presidente dell'Accademia Paola Gribaudo, sono per lo più di grandi dimensioni e sono stati realizzati tutti da studenti come tesi di diploma o durante i diversi anni di corso di studio all'Accademia Glazunov, in un arco temporale che va dal 1999 al 2019. In questi lavori è predominante il carattere storico, religioso e il folclore popolare della grande nazione russa.
Orari: Tutti i giorni dalle 10 alle 18, mercoledì chiuso.

 “Lancia Aurelia 1950 - 2020. Mito senza tempo” al Mauto

Una retrospettiva dedicata alla mitica Lancia Aurelia, modello tra i più moderni della produzione italiana del dopoguerra e simbolo del boom economico, è visitabile al Mauto, Museo Nazionale dell'Automobile di Torino. La mostra “Lancia Aurelia 1950 - 2020. Mito senza tempo”, aperta fino al 3 maggio 2020, è uno straordinario percorso espositivo che, attraverso il contributo di 18 esemplari d'eccezione, fotografa l'evoluzione del modello presentato per la prima volta al pubblico proprio a Torino nel 1950. Già a partire da quella prima apparizione, grazie al fortunato sodalizio con Battista Pinin Farina, la Lancia Aurelia si impone agli occhi di tutto il mondo come espressione di pura eleganza, ispirata a un ideale di levigata sobrietà. Tale fu il suo successo, che divenne anche protagonista di film famosi come "Il sorpasso" con Vittorio Gassman e "Et Dieu crèa la femme" con Brigitte Bardot, che la consacrarono icona di stile a livello internazionale.
Orari: lunedì: dalle 10 alle 14, da martedì a domenica dalle 10 alle 19.

Andrea Mantegna a Palazzo Madama

Visitabile a Palazzo Madama la mostra “Andrea Mantegna. Rivivere l'antico, costruire il moderno”, dedicata a uno dei più grandi artisti del Rinascimento. Sono esposte fino al 4 maggio 2020 più di 130 opere, grazie a prestiti internazionali dalle più grandi collezioni del mondo tra le quali il Victoria and Albert Museum e la National Gallery di Londra, il Louvre e il Metropolitan Museum. I testi e le audioguide, incluse nel biglietto, sono disponibili in italiano, inglese e francese. La mostra, con orario prolungato il giovedì, il sabato e durante le feste di Natale, è organizzata da Fondazione Torino Musei, Intesa Sanpaolo e Civita Mostre e Musei.
Orari: lunedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 10 alle 18, giovedì e sabato dalle 10 alle 21. Martedì chiuso.

Mostre da non perdere nel resto del Piemonte

“Limone loves Andy Warhol” a Limone Piemonte

Sono oltre 80 le opere di Andy Warhol che limonesi e turisti possono ammirare fino al 15 marzo 2020 a Limone Piemonte. Il Grand Palais Excelsior ospiterà per tre mesi la mostra 'Limone loves Andy Warhol', una rassegna dei più celebri lavori dell'artista americano risalenti agli anni '60, '70 e '80, tra cui gli iconici ritratti serigrafici di Marilyn Monroe, Mao Tse-tung e Mick Jagger. Una vera e propria immersione nella Pop Art. La mostra, patrocinata dalla Regione Piemonte e dal Comune di Limone Piemonte, è curata dalle Associazioni culturali 'Ego Bianchi' di Cuneo e 'L'Onda' di Savigliano, in collaborazione con una serie di sponsor che hanno permesso la realizzazione dell'evento.
Orari: il venerdì dalle 15 alle 19, il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Aperta tutti i giorni durante le festività natalizie con orario 10-13 e 15-19.

Eventi per bambini

“Archeologia Invisibile” al Museo Egizio

Prorogata fino a giugno Archeologia Invisibile, la mostra con cui il Museo Egizio svela al pubblico, soprattutto ai più giovani, le tecniche dello studio degli oggetti giunti a noi dal passato. La proroga per l'intero anno scolastico non è l'unica novità: con il nuovo virtual tour in 3D, l'esposizione diventa fruibile anche in remoto.
Orari: lunedì dalle 9 alle 14, da martedì a domenica dalle 9 alle 18.30.

"Tante teste, tanti cervelli” a Palazzo Barolo

Settanta libri animati, illustrati, abbecedari e giochi in prevalenza ottocenteschi e del primo Novecento costituiscono l'affascinante percorso della mostra: "Tante teste tanti cervelli. Lanterna magica delle facce umane", inaugurata il 3 dicembre al Museo della Scuola e del Libro per l'Infanzia, a Palazzo Barolo. L'esposizione è curata da Pompeo Vagliani. Il materiale esposto proviene dall'archivio e dalla biblioteca della Fondazione Tancredi di Barolo. Il focus specifico riguarda il tema delle metamorfosi del volto e si collega alla mostra #FacceEmozioni. 1500-2020: dalla fisiognomica agli emoji, in corso al Museo Nazionale del Cinema. La mostra rimarrà aperta fino all'estate del 2020 per poi confluire nel percorso stabile del Museo dedicato ai libri animati. Il Convegno Internazionale sul libro animato previsto a Palazzo Barolo nel febbraio 2020 darà l'avvio al Centro Studi Pop-App sul libro animato, promosso dalla Fondazione Tancredi di Barolo e dall'Università La Sapienza di Roma.
Orari: da martedì a venerdì dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 17.30. Sabato e domenica dalle 15 alle 18.30.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.