Biella, cerca di uccidere moglie poi tenta il suicidio: gravi entrambi

Piemonte

L’uomo, 67 anni, ha colpito la donna alla testa con un ferro da stiro al culmine di un litigio. La vittima, che ha riportato un grave trauma cranico, è stata portata d’urgenza al Cto di Torino e sarà operata: la prognosi è riservata

Un uomo di 67 anni, G. F., ha tentato di uccidere la moglie 58enne colpendola alla testa con un ferro da stiro e poi ha cercato di togliersi la vita con un coltello da cucina. E' successo a Biella, in un appartamento a pochi passi dalla Questura. Entrambi i coniugi sono in gravi condizioni e sono stati trasportati all'ospedale di Biella. La donna, che ha riportato un trauma cranico, è stata poi trasferita d'urgenza al Cto di Torino, dove sarà operata: la prognosi è riservata. La vittima, R. S., è un'insegnante delle scuole elementari di Tollegno, nel Biellese.

Indagini in corso

A dare l'allarme questa mattina è stato un vicino di casa, cui la donna ha chiesto aiuto per sfuggire alla violenza del marito. Il tentato omicidio sarebbe avvenuto al culmine di un litigio. La polizia sta cercando di ricostruire quanto accaduto. Sul posto anche la polizia scientifica, per i rilievi del caso.
La donna presenta una profonda ferita alla testa, mentre l'uomo ha ferite da taglio al collo e a una gamba, all'altezza dell'arteria femorale. 

Le colleghe della vittima: "Siamo sotto choc"

"Siamo sotto choc - dicono le colleghe dell'insegnante -. Dal suo comportamento non è mai trapelato nulla che facesse immaginare una relazione difficile". 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24